Detersivo per i piatti al posto dello shampoo? Una moda da evitare!

Sembra diffondersi sempre più una moda assai malsana, quella di utilizzare il detersivo per i piatti al posto dello shampoo. La scusa? Agirebbe contro la cute grassa! Cerchiamo di vederci più chiaro! Curiose? Iniziamo!

Detersivo per i piatti

Detersivo per i piatti al posto dello shampoo? Ecco perché dovete evitare!

Vi sono sempre più persone che, consigliate malamente, usano al posto del classico shampoo detersivi per i piatti e sgrassatori comuni. La causa di questo uso nocivo sembrerebbe data da una diminuzione della cute grassa ma, ovviamente, è una mera bufala che, in più, danneggia il cuoio capelluto e la chioma in generale.

Infatti, la cute della nuca è molto delicata e, per questo, dovrebbe essere trattato esclusivamente con prodotti adatti che rispettino il pH della pelle, senza stressare la fibra capillare con prodotti non idonei!

Sgrassatore sui capelli al posto dello shampoo: da evitare perché…

Una prima spiegazione del perché è meglio evitare questi prodotti è data proprio dalla composizione chimica degli sgrassatori che non devono passare tutti i test dermatologici ai quali, invece, sono sottoposti i cosmetici. Quindi, usandoli per scopi diversi rispetto a quelli per cui sono stati concepiti, potrebbero causare dermatiti.

In secondo luogo, molto più semplicemente, basta leggere le avvertenze riportate sulle confezioni, che consigliano di evitare sia in contatto con gli occhi sia  con la pelle e di sciacquare abbondantemente nel caso succeda. Da qui si deduce che NON sono adatti per il trattamento della cute!

Detersivo per il bucato: un altro nemico per i capelli!

Oltre allo sgrassatore e al detersivo per i piatti, anche il sapone per il bucato è nemico giurato dei capelli. Infatti, contiene un’alta percentuale di ingredienti sbiancanti che possono davvero compromettere la salute del cuoio capelluto.

LEGGI ANCHE:  Asciugare i capelli correttamente: ecco tutti gli errore da evitare!

Lavare la chioma con il detersivo per il bucato, vuol dire togliere eccessivamente il sebo equilibratore della cute, provocando secchezze sull’intera capigliatura. I risultati sono:

  • prurito al cuoio capelluto
  • punte rovinate
  • effetto crespo
  • dermatite

Insomma, usare questi prodotti per altri fini personali è altamente sconsigliato! Ci sarà un motivo se vengono utilizzati per la pulizia della casa o dei panni piuttosto che la cura della persona!

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...