Dieta dei Carboidrati: perdere un chilo a settimana ma senza rinunce

Dieta dei Carboidrati: per coloro che non sanno rinunciare agli amatissimi carboidrati

Ci sono dei momenti durante l’anno, in cui per un ridotto movimento o perché abbiamo cambiato le nostre abitudini alimentari, ci troviamo con qualche chilo in più, è sempre meglio correre subito ai ripari per non trovarsi che qualche chilo si trasformi in vero sovrappeso.

Il problema delle diete, però, è che di solito sono difficili da portare avanti perché la fame si fa sentire e con tutti gli impegni quotidiani, lottare anche con la pancia che brontola non è certo quello che vogliamo. Questo non succederà se seguiremo la dieta dei carboidrati.

Perché la dieta dei carboidrati funziona

Il regime alimentare che prevede l’assunzione controllata di carboidrati ad ogni pasto, funziona perché l’amido resistente che è contenuto in gran parte di essi, in particolare nell’avena, aumenta e prolunga il senso di sazietà, rendendo più facile resistere a sgarri fuori pasto, inoltre regola il transito intestinale, limitando l’assorbimento dei grassi.

Come funziona la dieta dei carboidrati

Questa dieta permette di mangiare un po’ di tutto, ma con moderazione, la prima settimana assumeremo 1200 calorie, per poi passare a 1600 da quella successiva, è permesso uno sgarro a settimana con l’assunzione di dolci o alcolici.

Seguendo tutte le indicazioni possiamo perdere circa un chilo ogni sette giorni, se abbineremo anche un po’ di attività fisica i risultati saranno più incisivi e duraturi.

Prima settimana della dieta dei carboidrati

La colazione sarà sempre uguale e prevede:

  • 1 panino,
  • 1 cucchiaio di confettura senza zucchero,
  • 1 bicchiere di latte scremato

Anche gli spuntini di metà mattina e metà pomeriggio sono sempre gli stessi possiamo scegliere tra:

  • 1 frutto,
  • 1 yogurt,
  • 1 barretta ai cereali.

1° giorno

Colazione

Spuntino di metà mattina

Pranzo

  • 60 grammi di pasta al pesto,
  • mezza mozzarella,
  • pomodori
  • 1 cucchiaino di olio extra vergine d’oliva

Spuntino di metà pomeriggio

Cena

  • Passato di verdure con 30 grammi di pasta,
  • 120 grammi di arrosto di tacchino,
  • spinaci lessi, conditi con un cucchiaino di olio d’oliva e aceto.

2° giorno

Colazione

Spuntino di metà mattina

Pranzo

  • 60 grammi di pasta ai broccoli,
  • 4 fette di prosciutto crudo sgrassato,
  • insalata verde
LEGGI ANCHE:  Dieta senza segreti: ecco cosa devi sapere senza contare le calorie

Spuntino di metà pomeriggio

Cena

  • zuppa di fagioli con 30 grammi di pasta,
  • 1 uovo sodo,
  • fagiolini lessati.

3° giorno

Colazione

Spuntino di metà mattina

Pranzo

  • 60 grammi di pasta al ragù,
  • verdure grigliate
  • 1 porzione di macedonia senza zucchero

Spuntino di metà pomeriggio

Cena

  • 30 grammi di pasta in zuppa di zucca,
  • 150 grammi di nasello
  • cavolfiore lesso

4° giorno

Colazione

Spuntino di metà mattina

Pranzo

  • 60 grammi di pasta ai funghi,
  • 50 grammi di stracchino,
  • insalata di radicchio.

Spuntino di metà pomeriggio

Cena

  • 30 grammi di pasta in zuppa di bietole,
  • 150 grammi di sogliola lessa,
  • piselli

5° giorno

Colazione

Spuntino di metà mattina

Pranzo

  • 60 grammi di gnocchi al pomodoro,
  • 1 svizzera da 50 grammi,
  • insalata di carote

Spuntino di metà pomeriggio

Cena

  • 30 grammi di pasta in zuppa di lenticchie,
  • 1 scatoletta di tonno al naturale con 1 pomodoro,
  • broccoli al vapore

6° giorno

Colazione

Spuntino di metà mattina

Pranzo

  • 60 grammi di pasta con i calamari,
  • 1 uovo,
  • insalata

Spuntino di metà pomeriggio

Cena

  • 30 grammi di pasta in minestra di verdure,
  • 120 grammi di bollito di carne,
  • verdure miste al vapore.

7° giorno

Colazione

Spuntino di metà mattina

Pranzo

  • 60 grammi di ravioli burro e salvia,
  • verdure miste gratinate al forno,
  • 1 porzione di macedonia senza zucchero.

Spuntino di metà pomeriggio

Cena

  • 30 grammi di pasta in minestra di broccoli,
  • 1 bistecca di vitello da 120 grammi,
  • Insalata di cipolle e fagioli.

Questo è il regime per la prima settimana, dalla seconda possiamo aumentare un po’ le dosi, facendo attenzione a non superare le 1600 calorie, quest’estate la prova costume non ci farà più paura!

Articolo revisionato da Maria Di Bianco, Dottoressa in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...