Dimagrire mangiando non è un’utopia! Ecco 8 segreti per riuscirci!

Dimagrire mangiando sembra un ossimoro ed invece non è un’utopia! Basta conoscere questi 8 trucchetti e non patirete la fame, non sarete costrette a diete tristissime, non dovrete sottoporvi a sacrifici inenarrabili o a lunghe sessioni di fitness. Un sogno che diventa realtà. Curiose? E che domande… certo che siete curiose! Allora iniziamo! Eliminerete grasso velocemente e direte addio alla pancetta!

Dimagrire mangiando

1. Bere più acqua per dimagrire mangiando.

L’acqua aumenta del 30% il consumo di calorie, interviene infatti nell’attivazione dei processi metabolici e ne potenzia l’efficacia. 8 bicchieri di acqua al giorno garantiscono una maggior efficienza dei sistema di scambio energetico ed una immediata perdita di peso!

2. Otto ore di sonno per essere magre.

La mancanza di sonno rallenta il metabolismo e causa l’accumulo di grasso. Quando dormiamo poco, infatti, aumenta il livello di cortisolo, l’ormone dello stress che stimola la fame e fa lievitare la pancia. Riposate almeno sette ore per notte, meglio ancora se otto. Attenzione però a non dormire troppo: il metabolismo in tal caso rallenta e si ingrassa.

DImagrire mangiando

3. Inizia la giornata con una colazione abbondante

Se il primo pasto del giorno, dopo il digiuno notturno, è abbondante, il metabolismo si attiva e si mantiene più veloce per l’intera giornata. Questo aiuterà a bruciare più calorie e a smaltire più facilmente il grasso accumulato.

Volete un esempio di breakfast ideale al dimagrimento veloce?

  • Servitevi una bevanda tipo tè o caffè, utile per aumentare la temperatura del corpo (effetto termogenico) e smaltire più calorie.
  • Assumete un cibo proteico (latte, yogurt, ricotta, uova o salmone) perché le proteine per essere assimilate fanno bruciare più calorie.
  • Non fatevi mancare una fonte di carboidrati e fibre (pane, fette biscottate, biscotti o gallette, integrali per avere più fibre detox).
  • Non dimenticate un frutto fresco e di stagione e qualche mandorla o noce.

Siete tra quelle persone che la mattina non riescono a mangiare? Provate ad iniziare la giornata almeno con mezzo bicchiere di acqua calda con 1 cucchiaino di miele. Questo mix depura, predispone l’apparto digerente a elaborare il cibo ingerito e aiuta ad assimilarne meglio i principi nutritivi, anche quelli necessari per dimagrire.

4. Niente zucchero né dolcificanti di sintesi per dimagrire mangiando!

Per una pancia piatta, fianchi affinati, glutei e cosce toniche, evitate gli zuccheri, perché provocano picchi glicemici elevati che rallentano il metabolismo e causano accumuli di grasso. State lontane da dolcificanti come aspartame, saccarina, ciclammati ecc.: alterano la percezione del sapore, aumentano la dipendenza da dolci. Sostituiteli con la stevia, estratta dalle foglie dell’omonima pianta: ha zero calorie e contribuisce a ridurre il rischio di diabete.

LEGGI ANCHE:  Aromaterapia, quattro oli essenziali per l’ambiente domestico

DImagrire mangiando

5. Non eliminate i grassi dalla dieta!

I grassi sono necessari per controllare la glicemia nel sangue, aumentare il senso di sazietà e proteggere cuore e cervello. Ma solo quelli giusti e senza eccessi! Per condire, adoperate al massimo 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva al giorno. Mangiate pesce grasso come salmone e pesce azzurro 3-4 volte a settimana. Consumate, quotidianamente, 30g di frutti e semi oleosi al giorno, come mandorle, nocciole, noci, semi di girasole e zucca ecc.. Farete scorta di grassi “buoni”. Niente burro, margarina, olio di palma, grassi idrogenati, che aumentano i livelli di colesterolo cattivo e predispongono al sovrappeso.

6. Tre volte a settimana, sostituite la carne con i legumi.

Scegliete i legumi tra lenticchie rosse,fagioli (cannellini, edamame, borlotti, azuki), ceci e sostituite la carne con un piatto da 140 grammi se freschi, 50 grammi se secchi. Ricchi di proteine verdi, poveri di grassi, i legumi aiutano a dimagrire perché nutrono i muscoli e un corpo più muscoloso brucia di più! Apportano inoltre fibre depurative che favoriscono il senso di sazietà.

DImagrire mangiando

7. Per dimagrire mangiando, fate il pieno di antiossidanti

Gli antiossidanti proteggono l’organismo dall’inquinamento, dallo stress e dalla fatica, contrastano l’invecchiamento e aiutano l’organismo a eliminare con più facilità l’adipe. Combattono, infatti, i radicali liberi che, tra i vari effetti negativi, rendono più difficile lo smaltimento del grasso accumulato. Abbondate, quindi, con frutta e verdure. Vi serviranno 3 porzioni di verdura (250 g ognuna) e 2-3 di frutta (costituita ognuna da un frutto di circa 100-150 g) per assicurarvi il benessere.

8. Non saltate i pasti!

Forte è a volte la tentazione di saltare i pasti, magari dopo un giorno di festa. Ma questo è un sacrificio che non serve per rimediare all’eccesso di cibo. Così facendo rischiate di mangiare più del dovuto appena vi avvicinate alla tavola. Per rimediare allo sgarro, meglio camminare per mezz’ora. Oppure, nei giorni successivi all’abbuffata, a cena consumate solo un passato di verdure, unendo pepe nero o peperoncino a piacere, due spezie brucia grassi.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...