Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Ecco come fare a casa la tinta da sola. Capelli perfetti fai-da-te

Pubblicità

Ecco come fare a casa la tinta senza bisogno di andare dal parrucchiere!

Avete bisogno di un ritocco alle radici oppure avete voglia di vedervi diverse magari con un bel colore nuovo per i capelli. Una cosa è certa: non avete voglia di andare dal parrucchiere.

Avete mai pensato di farvi la tinta da sole comodamente a casa vostra? Non è impossibile. In questo articolo vi spieghiamo come fare!

Pubblicità

fare a casa la tinta

Tinta a casa fai da te: di cosa avete bisogno

Per poter cambiare il colore dei capelli a casa propria avete prima di tutto bisogno della tinta. La potete acquistare nei supermercati e la trovate nel reparto apposito. La raccomandazione è sempre di eseguire il test allergico descritto nel foglietto illustrativo, almeno 48 ore prima. Attenzione anche a non farla andare negli occhi. Un altro aspetto importante è sapere già se volete fare una tinta permanente (che duri resistendo ai lavaggi) o semi-permanente (andrà via dopo qualche lavaggio). Tenete presente che se il vostro scopo è coprire i capelli bianchi, questo tipo di tinta non è adatto. Ricordate che per un risultato perfetto, i capelli dovranno essere asciutti e ben pettinati.

Per la tinta fai da te avrete quindi bisogno di:

  • una tinta. Attenzione a scegliere il colore giusto. Il trucco è basarvi sul colore della pelle.
    Se è chiara saranno ideali dei riflessi freddi o mielati. Se la pelle è olivastra o comunque mediterranea vi staranno benissimo delle sfumature rosse e ramate. Da considerare anche il tono su tono, per un aspetto più naturale.
    Sulla scatola trovate delle indicazioni precise da consultare a seconda del colore di base da cui partite. La scala di colori va da 1 (nero) a 10 (platino) e troverete anche la tonalizzazione del colore. Il numero 1 corrisponde a cenere, 2 a irisée, 3 a dorato, 4 a ramato, 5 a mogano, 6 a rosso, 7 a verde (contrasta i castani rossicci) e 8 a blu (raffredda i biondi carichi e i rossi);
  • un asciugamano vecchio o che comunque non è importante si sporchi o rimanga macchiato. Lo dovrete mettere sulle spalle per proteggerle e non sporcare i vestiti. Per precauzione è utile anche metterne uno sul pavimento.;
  • un paio di guanti;
  • una crema idratante, per proteggere l’attaccatura dei capelli.

Procedura per la tinta fai da te

Pubblicità

L’applicazione del colore è un passaggio fondamentale. Suggeriamo di suddividere i capelli in quattro sezioni per facilitarvi il compito e distribuire il colore con il pennello in dotazione partendo dalle radici e poi proseguendo per tutta la lunghezza. Procedete in questo modo, ciocca per ciocca, massaggiando man mano per distribuire bene il prodotto. Se i capelli sono lunghi, potete raccoglierli in uno chignon.
Infine proteggete la testa con la pellicola trasparente. Questa accortezza farà in modo che il calore potenzi l’effetto della tinta stessa.

Se la tinta è per un ritocco

Se volete lavorare solo sulla ricrescita, scegliete un colore uguale a quello dei capelli e cominciate a spennellare dalla nuca, quindi dal basso verso l’alto. Anche in questo caso, suddividere le ciocche sarà di aiuto.

In entrambi i casi, sarà necessario aspettare il tempo di posa indicato nella confezione.

Scaduto il tempo di posa, risciacquate abbondantemente finché l’acqua non sarà pulita. Tamponate i capelli bagnati e applicate il fissante, sempre massaggiando la chioma. Pettinate per bene, in modo da distribuirlo su tutta la lunghezza e lasciate agire, prima di procedere al nuovo risciacquo.

Et voilà!

Con una tinta fatta in casa potete ottenere anche dei bellissimi balayage e shatush. Ma di questo parleremo magari in una prossima puntata!

Buon divertimento!


Potrebbe interessarti anche...