Ecco come innaffiare le piante durante le vostre vacanze. Metodo infallibile!

Innaffiare le piante durante le vacanze? Ecco come fare!

State per partire per le vacanze e non sapete a chi chiedere di innaffiare le vostre piante? Niente paura, esistono dei piccoli trucchetti molto semplici, che vi permetteranno di dare la giusta quantità di acqua alle vostre adorate piante anche quando non siete a casa.

Innaffiare le piante durante le vacanze? Ecco come fare!

Innaffiare le piante durante le vacanze?

A seconda di quanto tempo dureranno le vostre vacanze, potete ricorrere a diversi metodi che vi permetteranno di prendervi cura delle vostre piante.

Se la vostra vacanza durerà da un minino di 2 giorni a un massimo di 4, dovrete dare abbondante acqua alle vostre infiorescenze prima di partire.

Se le vostre ferie dureranno 7 giorni, aggiungere al terreno un po’ di sabbia o un po’ di torba e innaffiare abbondantemente. Ma se le vostre ferie dureranno molti più giorni, ecco qualche consiglio che vi sarà molto utile.

Secchio colmo d’acqua e fili di lana arrotolati

Versare dell’acqua dentro un recipiente e adagiarlo di fianco alle infiorescenze. Arrotolare tra le mani diversi fili di lana e bagnateli con l’acqua presente nel contenitore.

Adagiare una parte del filo di lana all’interno nel terreno e l’altra nel secchiello. In questo modo riuscirete a garantire un terreno sempre umido. L’acqua contenuta nel secchiello permetterà la condensa, lasciando la torba sempre umida.

Bottiglia di plastica con l’acqua

Un’altra soluzione che vi permetterà di dare la giusta quantità di acqua alle vostre piante quando voi non siete a casa, prevede l’uso di una bottiglia di plastica piena di acqua.

Prendere una bottiglia e versare al suo interno dell’acqua. Aiutandovi con uno strumento appuntito o con un trapano, fare un buco nel coperchio. Praticare un buco nella terra posta dentro il vaso ed adagiare la bottiglia sotto sopra.

LEGGI ANCHE:  Come rimuovere le etichette dai barattoli. Metodo facile e veloce

In questo modo l’acqua uscirà dalla bottiglia pian piano e garantirà alla pianta un terreno sempre umido.

Acqua in gel complessata

Perfetta per donare al terreno la giusta quantità di umidità necessaria alla sua sopravvivenza, l’acqua in gel complessata, venduta in barattoli contenenti delle palline, può essere sparsa direttamente sulla terra vicino alla pianta. Questo rimedio, ha una durata di un paio di settimane.

Acqua nei sottovasi

Riempire i sottovasi delle vostre piante, vi permetterà di dare al terreno l’acqua di cui ha bisogno quando voi non ci siete. Prestare attenzione ai ristagni di acqua, mettendo un po’ di argilla espansa nel vaso.

Come mantenere le piante grasse durante le vacanze

Se tra le vostre infiorescenze avete delle piante grasse, non  servirà bagnarle troppo perché sono in grado di sopravvivere per periodi piuttosto lunghi senza acqua.

Per proteggere la pianta quando fa troppo caldo, bisognerà posizionare sopra di essa un telo apposito o adagiatele in un luogo riparato dai raggi solari.

Buon giardinaggio!

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...