Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Ecco come realizzare un fantastico peluche riciclando solo dei giornali

Pubblicità

Ecco come realizzare un fantastico peluche riciclando solo dei giornali e un gomitolo di lana.

Ecco un riciclo davvero favoloso, vi occorreranno pochissime cose per poterlo realizzare ed ecco quali sono:

  1. giornali
  2. carta gommata
  3. colla a caldo
  4. colla vinilica
  5. pennello
  6. gomitolo di lana
  7. pezzettini di feltro nero e rosso o qualunque altro tessuto vogliate riciclare.
Pubblicità

Procedimento:

Iniziate appallottolando i fogli di carta di giornale e assemblateli dandogli la forma del corpo del cagnolino. Fissate la forma da voi creata con la carta gommata. Formate altre quattro pallottoline di fogli di giornale e fissate prima la forma con la carta gommate per poi incollarle al corpo con colla a caldo. Rendete la forma del cagnolino omogenea e compatta aiutandovi prima con la carta gommata e poi passando i fogli di carta di giornale con pennello e colla vinilica, formando uno strato sottile di carta pesta, per intenderci.

Ora passate alla coda e alle orecchie: con del cartone formate la coda e le orecchie del vostro cagnolino aiutandovi sempre con la carta gommata per plasmare meglio la forma e usando la colla a caldo per incollare i vari pezzi. Anche su questi ultimi dettagli passata colla vinilica e pezzetti di giornali. Lasciate asciugare per bene il tutto.

Armatevi di pazienza e realizzate tanti piccoli pezzetti di lana, che andranno a formare il pelo del vostro peluche. Questo passaggio e il più delicato e richiederà un bel po’ di pazienza ma il risultato ne varrà veramente la pena. A lavoro ultimato incollerete gli occhi e il naso che realizzerete con dei feltro nero, mentre la lingua andrete a realizzarla con un pezzetto di feltro rosso, oppure qualunque altro tipo di tessuto che vorrete riciclare.

Spero che questo simpatico progetto vi piaccia e vi do appuntamento alla prossima da Linea.

07e16a51ff55775f978a92afc5085188.jpg (736×2557):

FONTE DELLA FOTO PINTEREST. COM

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...