Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Ecco come utilizzare l’alcool denaturato per disinfettare in casa. Uso e dosaggio

Pubblicità

Ecco come utilizzare l’alcool denaturato per disinfettare in casa. Uso e dosi

Vi siete mai chiesti perché esiste un alcool rosa e uno invece completamente trasparente? La risposta è semplice: uno è denaturato mentre l’altro è etilico.

alcool denaturato

Pubblicità

Cos’è l’alcool denaturato

L’alcool denaturato non è altro che l’alcool etilico, commestibile, reso imbevibile. Questo avviene anche per una ragione economica: se costasse quanto l’alcool etilico, quello che si beve, i costi per chi lo produce sarebbero insostenibili. E allora per ottenere una esenzione fiscale le industrie cosa fanno? Lo rendono imbevibile denaturalizzandolo.

Come si denaturalizza l’alcool

Per denaturalizzare l’alcool etilico vi si aggiungono degli additivi diversi a seconda dello scopo a cui servirà. Possono essere additivi che lo renderanno un disinfettante (si riconosce dall’odore) o che lo renderanno tossico ad uso quindi industriale. In quest’ultimo caso potrà essere aggiunta canfora, olio di ricino, acetone, kerosene metanolo, aldeidi, isopropanolo, benzene. Per ben distinguerlo da quello etilico viene anche tinto di rosa.

L’alcool come disinfettante

Sia l’etilico che il denaturato sono considerati entrambi ottimi disinfettanti (ed anche sgrassanti e disidratanti) ma in realtà per essere davvero tali devono essere combinati con altre sostanze. Spieghiamo meglio. L’alcool in commercio è prevalentemente un batteriostatico e non un vero e proprio battericida. Fondamentalmente diminuisce la carica batterica, pertanto, prima di pulirci qualsiasi cosa, andrebbe prima lavata con acqua e sapone. In generale tuttavia, per la carica batterica che potrebbe avere ciò che vogliamo disinfettare, l’alcool al 70% va benissimo. Vediamo quindi come usarlo per pulire e disinfettare.

Alcool denaturato in casa per disinfettare:

Pubblicità

  • I pavimenti. Basta aggiungerlo all’acqua;
  • Macchie in generale. Basterà mescolarne 1 parte con 2 di acqua magari in una bottiglia spray e versato/spruzzato direttamente sulle macchie, qualsiasi esse siano;
  • Sui vetri e le piastrelle. Funziona come detergente e antisettico;
  • Sui tessuti. Ottimo contro le macchie di inchiostro;
  • Plastica, vetro e superfici lucide. Toglie il pennarello indelebile;
  • Sui metalli ed i componenti elettronici. Ottimo contro l’olio ed il grasso;

Altri usi dell’alcool denaturato:

Oltre a quanto elencato sopra, strofinare dell’alcool imbevendone un batuffolo o un pezzetto di stoffa è molto utile per:

  • Alleviare il prurito degli insetti;
  • Liberarsi dei moscerini della frutta, basterà spruzzarlo quando volano;
  • Rimuovere odori: dalle scarpe, in cui basterà spruzzarne un po’ ai lati lasciandolo agire una notte, e dalle mani dopo aver maneggiato odori da cucina come l’aglio. Basterà pulirsi le mani con l’alcool e poi lavarle con sapone e l’odore svanirà;
  • Sui muscoli indolenziti o per i dolori articolari, basta massaggiarli con alcool;
  • Per igienizzare le mani, preparando una soluzione con 3 parti di alcool e 1 di aloe vera;
  • Su un eventuale herpes labiale, lo seccherà;
  • Per pulire schermi e anche lenti degli occhiali.

Potrebbe interessarti anche...