Ecco quali sono i disturbi mentali più strani e rari del mondo. Li conoscevi?

Disturbi mentali: la mente umana è un meccanismo estremamente complesso e delicato, del quale sappiamo ancora decisamente molto poco.

 

Come per molti altri organi e apparati, talvolta basta un nonnulla – magari la semplice alterazione di un singolo gene – perché smetta di funzionare normalmente.

Spesso in campo neurologico e neuro-psichiatrico sono proprio i disturbi ad aprirci delle “finestre” di comprensione su come funziona la mente umana: in altre parole, è il “guasto” che ci dice come si suppone debba funzionare una mente sana.

 

Di questi “guasti” e malfunzionamenti ce ne sono di strazianti e a volte di bizzarri. Qui di seguito ve ne indichiamo tre appartenenti a quest’ultima categoria.

Naturalmente il fatto che siano “bizzarri” non significa che non possano rendere molto difficile la vita di chi li patisce.

La sindrome di Cotard

Chi soffre di questa malattia crede di essere morto, di non possedere più sangue e organi, o anche di vivere in una specie di dimensione parallela. Jules Cotard individuò questa condizione nel 1880, in una paziente che era convinta di non avere più cervello e nervi, ma solo pelle e ossa. La poveretta era anche convinta che sarebbe vissuta in eterno, salvo poi morire di fame perché rifiutava il cibo.

La sindrome di Capgras

Consiste nella convinzione che i propri famigliari o amici siano stati cambiati con degli estranei che si fanno passare per loro. Potrebbe essere determinata da un cattivo collegamento tra la memoria affettiva e quella fisiognomica.

 

La sindrome di Anton

Chi soffre di questa condizione è cieco dal punto di vista corticale, nel senso che patisce una lesione radicale delle aree visive del cervello, ma non dal punto di vista oculare, nel senso che gli occhi raccolgono la luce e le pupille si contraggono se illuminate. Queste persone sono convinte di non essere cieche e si comportano come se ci vedessero, con le ovvie conseguenze del caso.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...