Essiccare l’alloro a costo zero per riutilizzarlo quando volete.

essiccare lalloro a costo zero 4

Essiccare l’alloro, dopo un abbondante raccolto, è sicuramente un’idea intelligente per poterne disporre sempre.

Avere spezie a portata di mano, per insaporire pietanze o realizzare tisane, è un lusso ormai irrinunciabile. Le foglie di questa pianta, oltre ad accompagnare splendidamente secondi di carne o di pesce, aiutano e sostengono la digestione e se assunte sotto forma di infusi, rappresentano un toccasana dopo un’abbuffata.

Perché provarci allora del privilegio di raccoglierle fresche per goderne poi anche nei mesi invernali? Curiose di sapere come fare? Iniziamo!

essiccare lalloro a costo zero 4

Essiccare l’alloro a costo zero per riutilizzarlo in inverno.

Se nel vostro giardino o sul vostro balcone, disponete di una piantina di alloro, potate le foglie più esterne. In caso contrario, acquistatele in un alimentari, o raccoglietele durante una passeggiata fuori porta. Quello primaverile è il periodo migliore perché sono più ricche di benefici e aromi.

Lavatele mettendole a mollo con acqua e bicarbonato per un’oretta almeno. Quindi sciacquatele sotto al getto del rubinetto e tamponatele delicatamente. Sistematele in un sacchetto di carta, andrà benissimo quello in cui il fornaio vi consegna il pane. Richiudete con cura e lasciate essiccare all’aperto, in una zona ventilata, ma al riparo dell’umidità, per un mesetto circa.

Controllate settimanalmente il processo.

Quando le foglie appariranno indurite e accartocciate, trasferitele in un vasetto di vetro con chiusura ermetica. Riponetelo in un luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore diretta e dalla luce; mantenetelo ad un temperatura compresa tra i 18 e i 24 gradi.

Utilizzatele per condire i vostri piatti, oppure in infuso per digerire un pasto troppo abbondante; sminuzzatele e riponetele in un sacchetto garzato, poi sistematelo negli armadi per tenere alla larga gli insetti.

LEGGI ANCHE:  Decoriamo il Natale riciclando carta: 21 idee pazzesche!

Ma, per conservare l’alloro, potete anche realizzare un meraviglioso olio, in questo caso però, utilizzatele fresche. Vi basteranno 4 foglie per 250 ml di olio e un vasetto di vetro. Tagliuzzatele per fare uscire tutti i principi nutritivi e trasferitele nel contenitore, quindi ricopritele completamente di olio. Chiudete con il tappo ermetico e riponetelo per tre settimane al buio, scuotetelo di tanto in tanto.

Utilizzatelo per le vostre ricette oppure per effettuare massaggi distensivi, è efficacissimo per alleviare i dolori muscolari.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...