“Every Can Counts”, progetto ambientale: come sarà andata a finire?

every can counts progetto ambientale EVERYC1

Il 5 giugno scorso, si è svolto L’European Recycling Tour, inserendosi in un progetto di più ampio respiro: “Every Can Counts” (“Ogni Lattina Vale”).

Esso è un progetto di sensibilizzazione ambientale, a cui ha aderito CIAL  e ha avuto lo scopo di comunicare il valore del riciclo delle lattine per bevande a oltre 4 milioni di persone.

Scopriamo subito com’è andata e come si è svolta!

“Every Can Counts”, l’iniziativa

Come si diceva poc’anzi, il 5 giugno scorso, oltre un centinaio di ambasciatori di “Every Can Counts” hanno animato parchi, spiagge e spazi urbani.

Il fine era quello di sensibilizzare l’opinione pubblica in merito all’importanza dell’economia circolare e riguardo allo smaltimento dei rifiuti.

“Every Can Counts”“Every Can Counts”, Genova, Italy

Essi, con i loro zaini colorati per il riciclo delle lattine, si sono riversati, ad esempio, sulle rive dell’Ardèche in Francia oppure sulle spiagge di Siófok in Ungheria o nei parchi più iconici di Vienna, Madrid e Amsterdam.

Infatti, in ogni parte d’Europa, è stata una giornata di festa durante la quale sono stati organizzati giochi interattivi e concorsi nonché la realizzazione di installazioni.

Si citino un enorme raccoglitore a forma di cuore nella città di Genova e un arcobaleno ubicato nei Piccadilly Gardens, a Manchester.

Cuore e arcobaleno: due simboli importanti e apprezzati dal pubblico per sottolineare l’importanza del riciclo e i temi cardine dell’economia circolare.

Inoltre, si ricorda che l’evento svoltosi a Genova, quale rappresentante dell’Italia, è stato organizzato dal suo Comune e dall’AMIU, società che si occupa della gestione della raccolta differenziata sul territorio genovese.

Il sondaggio

Ma non è tutto in quanto migliaia di followers, che seguono sui social media il progetto “Every Can Counts” sono stati coinvolti in un breve sondaggio online sulle abitudini del riciclo, interagendo con un giocoso filtro su Instagram.

Ebbene! Tale iniziativa ha avuto successo poiché oltre 8000 cittadini europei hanno risposto alle domande, che traguardo!

I risultati, infatti, mostrano che un 96% degli intervistati ritiene che la protezione dell’ambiente sia “abbastanza o molto importante”.

Tuttavia, solo il 40% afferma di riciclare le lattine delle bevande consumate in viaggio.

E il 60% sostiene che la presenza di un maggior numero di bidoni, negli spazi esterni, stimolerebbe a riciclare di più.

LEGGI ANCHE:  Torta di pane raffermo e cioccolato. Un dolce inaspettato!

Alla luce di tutto ciò, stando al sondaggio, i principali requisiti che identificano un imballaggio sostenibile sono:

  •  “realizzato con materiale riciclabile al 100%”
  •  “riciclabile all’infinito”
  •  “prodotto e riciclabile in Europa”.

Continuiamo a fare la nostra parte, come afferma il Direttore di Every Can Counts Europe!

Le parole di David Von Heuverswyn

David Von Heuverswyn è, come si è detto poc’anzi, il Direttore di Every Can Counts Europe e, alla luce di quanto è emerso, afferma che:

“Le lattine per bevande in alluminio soddisfano tutti i requisiti per un packaging sostenibile evidenziati dalla maggior parte degli intervistati nella nostra ricerca, il che è molto incoraggiante.

Ma è anche chiaro che è necessario lavorare ovunque di più quando si tratta di riciclare in movimento e di mettere i nostri vuoti nel cestino giusto per un corretto smaltimento e riutilizzo dei rifiuti”.

Continua: “Questa iniziativa a livello europeo ha trasmesso un messaggio forte di sensibilizzazione per stimolare in maniera diffusa i principi dell’economia circolare.

Se desideriamo centrare l’obiettivo di riciclare il 100% delle lattine in tutta Europa, abbiamo bisogno che tutti gli attori facciano la loro parte: l’industria degli imballaggi metallici, gli EPR, le autorità locali, i marchi, nonché i consumatori.”

Per concludere, si vuole ancora sottolineare l’importanza dell’European Recycling Tour 2021 e del coinvolgimento a livello europeo.

Si citino Paesi quali Austria, Repubblica Ceca, Francia, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Montenegro, Paesi Bassi, Polonia, Romania, Serbia, Slovenia, Spagna e Regno Unito.

Alimentato dall’entusiasmo incontrato durante la campagna, ogni Paese è ora impegnato con un calendario in continua evoluzione di attivazioni simili, pianificate nei propri uffici regionali.

Queste iniziative di sensibilizzazione in corso diventeranno le basi per una nuova attivazione paneuropea annuale.

Nel frattempo, il monito resta uno: #KeepTheCycleGoing, riponendo sempre gli imballaggi in metallo nel cestino giusto!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...