Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Ecco i 5 rimedi per controllare l’odore e l’eccesso del FLUSSO VAGINALE

Pubblicità

Il flusso vaginale è più che normale nelle donne, anzi la sua assenza potrebbe essere motivo di preoccupazione. Quindi non preoccupatevi se la vostra biancheria si dovesse macchiare.
Questo flusso ha la funzione di proteggere la vostra zona intima, evitando lo sviluppo di infezioni o funghi. Inoltre, questo ha anche la funzione di lubrificare durante i rapporti.
Queste secrezioni vaginali normalmente sono trasparenti, bianche o giallognole e non presentano un odore sgradevole.
In certi casi però, queste secrezioni possono aumentare, cambiare colore o odore senza nessuna spiegazione.
Quando l’odore diventa assai sgradevole, è possibile che si tratti di un’infezione da funghi, dovuta da un’alterazione del pH naturale della vagina.
Fortunatamente ci sono molti rimedi naturali che possono aiutare a neutralizzare l’ambiente vaginaleed alleviare tutti i disturbi che ne derivano. Ecco qui di seguito i 5 migliori rimedi naturali che aiutano a riequilibrare l’ambiente vaginale.

1. Infuso di fieno greco
Il fieno greco possiede importanti proprietà curative. È particolarmente indicato per le donne, poiché aiuta a trovare l’equilibrio ormonale e a regolare il ciclo mestruale.
Inoltre molti specialisti lo hanno paragonato agli estrogeni, utile quindi anche per le donne in menopausa.

Ingredienti
– 1 cucchiaio di semi di fieno greco (10 gr)
– 1 bicchiere d’acqua (200 ml)

Pubblicità

Preparazione
Macinate un cucchiaio di semi di fieno greco mentre portate a bollore un bicchiere d’acqua. successivamente aggiungete i semi macinati e lasciate raffreddare per 15 minuti. Si raccomandano 2 bicchieri al giorno per circa 10 giorni. Inoltre, potrete utilizzare questo infuso anche per una lavanda vaginale.

2. Yogurt naturale
Lo yogurt naturale è uno dei migliori rimedi naturali per combattere i funghi e i batteri che danno luogo alle infezioni. Lo yogurt è costituito da un’alta percentuale di lattobacilli, batteri che hanno la funzione di riequilibrare la flora vaginale e quella intestinale, rendendo un’ambiente favorevole allo sviluppo di questi batteri patogeni.
Ciò si deve alla sua alta concentrazione di lattobacilli, batteri che hanno la capacità di regolare la flora vaginale per alterare l’ambiente di cui hanno bisogno questi patogeni.

Ingredienti
– ½ bicchiere di yogurt naturale

Preparazione
Assumete almeno mezzo vasetto di yogurt tutti i giorni per prevenzione, è consigliabile al mattino a stomaco vuoto.
Nel caso in cui ci sia già l’infezione immergete un batuffolo di cotone nel lo yogurt e applicatelo sulle zone esterni della vagina.
Fate riposare per circa 10 minuti, sciacquate e ripetete per tre volte al giorno fino alla scomparsa dell’infezione.

3. Aglio
L’aglio rappresenta l’antibiotico naturale più potente. I suoi principi attivi hanno la capacità di eliminare centinaia di virus, batteri e funghi che sono causa di infezioni.
Consumandolo quotidianamente, si può ridurre il cattivo odore delle secrezioni.

Ingredienti
– 1 spicchio d’aglio
– 1 bicchiere d’acqua (200 ml)

Preparazione
Macinate lo spicchio d’aglio crudo e ponetelo in un bicchiere d’acqua calda, lasciandolo per circa 10 minuti. Dopodiché bevete l’infuso a stomaco vuoto per circa 2 settimane.

Pubblicità

4. Latte e curcuma
Un altro rimedio utile è il latte con la curcuma, indicato in caso di vaginite e secchezza vaginale.

Ingredienti
– 1 cucchiaio di polvere di curcuma (5 gr)
– 1 bicchiere di latte

Preparazione
Riscaldate il bicchiere di latte e poi aggiungete un cucchiaino di curcuma.
Bevete la bevanda tiepida tutti i giorni fino alla scomparsa dei disturbi.

5. Tè di foglie di guava
Le foglie di guava hanno importanti proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e antibatteriche. Utili per contrastare i dolori da ciclo, e l’eccesso di flusso vaginale.

Ingredienti
– 10 foglie di guava
– 1 litro d’acqua

Preparazione
Mettete le foglie di guava a bollire a fuoco medio in un litro d’acqua e spegnete quando l’acqua si è dimezzata.
Lasciate raffreddare un po’ e utilizzate il prodotto per lavare la zona vaginale.
Ripetete il trattamento due volte al giorno per circa una settimana.
Vi consigliamo naturalmente di effettuare solo un tipo di rimedio, poiché la combinazione di più trattamenti potrebbe recare qualche disturbo o effetto collaterale.

Biologa Nutrizionista: Maria Leonardi


Potrebbe interessarti anche...