Foodlab ha aperto un nuovo stabilimento!

Foodlab-nuovo-stabilimento-Pianetadonne

La realtà di Foodlab si sta estendendo sempre di più. Difatti si è aperto un nuovo stabilimento, al fine di aumentare così i propri spazi produttivi. Ci si addentri, al fine di comprendere meglio le recenti innovazioni.

Tutto è cominciato circa vent’anni fa quando Gianpaolo Ghilardotti, rientrato da un’esperienza all’estero, ebbe l’idea di fondare Foodlab, grazie all’aiuto dei suoi fratelli. Un progetto del tutto nuovo, frutto di tanto studio e impegno, al fine di mettere a punto un particolare metodo di affumicatura del salmone, principalmente.

Foodlab-nuovo-stabilimento-Pianetadonne

Foodlab, inaugurazione nuovo stabilimento-Pianetadonne

Una realtà imprenditoriale che conquista sempre di più i suoi consumatori anche grazie all’attività di re-branding, avvenuta l’anno scorso e che ha dato i natali al suo specifico marchio Fumara. Ma adesso, esattamente il 30 aprile scorso, si è inaugurato un nuovo stabilimento, dotato anche di tecnologia green, al fine di garantire una produzione e qualità eccellenti. Di seguito, si approfondisca nel dettaglio.

Foodlab, un tour all’interno dei nuovi spazi

Alla cerimonia di inaugurazione non poteva mancare il Presidente dell’Emilia – Romagna, Stefano Bonaccini che ha manifestato tutto il suo orgoglio: “Foodlab è un esempio palese e concreto che dimostra l’eccellenza del sistema produttivo di questa terra“. Infatti si sono aggiunti 14 mila mq in più, distribuiti su tre piani. Trattasi, ad esempio, della sala lavorazione, quella deputata ai forni, le celle di abbattimento nonché spazi per il taglio finale nelle varie pezzature e gli ultimi locali deputati al confezionamento e smistamento.

Inoltre, si aggiunga una rete tecnologica molto efficiente e a basso impatto ambientale. Ad esempio l’impianto fotovoltaico per garantire un sicuro dispendio di energia elettrica, i frigoriferi installati con un impianto a condensazione flottante, al fine di risparmiare la medesima energia elettrica, circa il 40% in meno. Infine, il riscaldamento a pompa di calore e l’illuminazione interamente a led.

LEGGI ANCHE:  Il plumcake soffice ai mirtilli: una morbida meraviglia casalinga

Ultimo ma non per importanza, la previsione di ampi spazi comuni, dal design minimal e nello stesso tempo accogliente. Questo per accogliere ospiti, dipendenti e collaboratori, per i quali è prevista anche una zona palestra nonché deputato a riunioni e meeting. A completamento, una cucina professionale e attrezzatissima per gli show-cooking in cui Gianpaolo, da CEO Foodlab, ritornerà Chef per la realizzazione di leccornie gourmand.

Gianpaolo-Ghilardotti-Foodlab-Pianetadonne

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...