frico di patate alla mia 3

Frico di patate alla mia maniera, con un ingrediente segreto

Il frico di patate fa parte dei piatti tradizionali friulani. Ricco di gusto, di profumi, filante grazie alla presenza del formaggio è perfetto come contorno, ma anche come piatto unico.

La ricetta che noi di Non Solo Riciclo vi proponiamo oggi non è esattamente quella classica, ma una variazione a tema: solitamente si utilizza il Montasio, ma per una maggior reperibilità, vi consigliamo l’Asiago, che ben si accosta alle note aromatiche della cipolla bianca e lega perfettamente tutti i sapori.

Si realizza in padella ed è pronto in un lampo! Curiose? Iniziamo!

frico di patate alla mia 3

Frico di patate alla mia maniera: ingredienti e preparazione

Per questa ricetta procuratevi:

  • cipolla bianca, 1 grande
  • formaggio Asiago, 150 g
  • patate, 450 g pesate sbucciate
  • sale, q.b.
  • pepe, q.b.
  • maggiorana, q.b.
  • olio extravergine d’oliva, q.b.

Nel mixer da cucina, tritate il formaggio in modo da ottenere un risultato sabbioso e granuloso.

Tenete a portata di mano.

Sbucciate la cipolla e affettatela finemente.

Sciacquate le patate, asciugatele bene e pelatele con lo strumento apposito, quindi tagliatele con la mandolina, possibilmente: dovete ottenere uno spessore di circa ½ centimetro.

Servitevi di una padella antiaderente, e mettetela sul fornello. Aggiungete un filo d’olio e imbiondite la cipolla. Unite quindi le patate, aggiustate il sale, pepate e aggiungete un cucchiaino di maggiorana. Cuocete a fuoco basso, mescolando spesso per garantirvi una cottura uniforme. Non appena le patate risultano ben ammorbidite, inserite il formaggio, amalgamatelo bene e coprite con il coperchio per farlo sciogliere completamente.

Lasciate andare per qualche minuto, quindi appiattite con il cucchiaio di legno e attendete che si formi una leggera crosticina! Rigirate il vostro frico, fatelo dorare anche sull’altro lato.

LEGGI ANCHE:  Il dolce velocissimo e delizioso: il sorbetto al melone

Impiattatelo e servitelo ancora caldo e fumante: il suo sapore equilibrato e ricco di gusto conquisterà tutti, anche i palati più raffinati per un viaggio gastronomico in terre friulane, tra boschi, valli e pascoli erbosi.

Buon appetito!

Queste idee valgono oro… Altro che lattine!