Frittelle con farina di castagne: semplici e genuine per una perda salutare!

frittelle di castagne AdobeStock 132677316

Frittelle con farina di castagne: semplici e genuine per una perda salutare!

Se ami le castagne, al punto tale da mangiarle anche a colazione, la ricetta qui di seguito è creata proprio per te!

Le frittelle di castagne sono morbidissime e racchiudono un gusto sicuramente molto, molto particolare.

Con questa pietanza non esistono mezze misure: puoi amarla oppure odiarla. Ma per decidere il verdetto devi prima assaggiarla!

Frittelle con farina di castagne

Frittelle con farina di castagne: semplici e genuine per una perda salutare!

Gli ingredienti che occorrono per servire a colazione queste speciali frittelle di castagne sono:

  • 6 gr di lievito per dolci
  • 40 gr di pinoli
  • 220 gr di farina di castagne
  • Sale
  • 70 gr di uvetta (opzionale)
  • 350 gr di acqua calda

Come bisogna preparare le frittelle di castagne nella cucina di casa nostra?

La prima cosa da fare è quella di versare in una ciotola il lievito insieme alla farina di castagne e amalgamare un po’ le polveri. Dopodiché con una frusta a mano cominciamo a lavorare gli ingredienti versando delicatamente l’acqua calda.

Quando il composto si sarà trasformato una densa pastella andiamo ad aggiungere l’uvetta, lasciata precedentemente immersa in una ciotola piena di acqua fresca, e i pinoli. Infine dopo aver mescolato gli ingredienti aggiungiamo un pizzico di sale e continuiamo a lavorare.

Una volta che il composto apparirà pronto pensiamo a realizzare le nostre frittelle.

Come bisogna cuocere le nostre frittelle fatte in casa?

Posiamo su un fuoco una pentola e aggiungiamo l’olio di semi di arachide. Dopo che l’olio avrà raggiunto 175 gradi di temperatura adagiamo sul fondo, con un cucchiaio, la pastella che abbiamo creato. Dopo una manciata di minuti, per ottenere una cottura omogenea, giriamo la frittella dall’altro lato. Continuiamo così fino ad esaurire il composto.

LEGGI ANCHE:  Lasagne ai carciofi: una ricetta gustosa ottima anche per la Pasqua

Infine posiamole su un piatto rivestito con della carta assorbente dopo averle ovviamente scolate. In questo modo andremo definitivamente ad eliminare l’olio in eccesso.

Prima di servirle calde aggiungiamo un po’ di zucchero a velo sulla superficie delle nostre frittelle di castagne.

Buona colazione a tutti.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...