Frittelle di sciurilli: un’antica ricetta campana, croccante e saporita

frittelle di sciurilli unantica ricetta 3

Le frittelle di sciurilli sono una specialità napoletana. Si tratta di fiori di zucca immersi in una pastella lievitata e tuffati in olio bollente. Gonfi a dismisura, croccanti e morbidi al contempo, sono davvero irresistibili.

Rappresentano uno degli street food più amati della città, ma potete realizzarli facilmente a casa vostra, raccogliendo il plauso di familiari e ospiti. Che soddisfazione presentare in tavola un piatto della tradizione così goloso e irresistibile.

L’impasto, di per sé, è molto semplice, quasi basico, ma voi potete personalizzarlo arricchendolo con le spezie che più gradite: dal peperoncino per una resa piccantina, alle olive nere sminuzzate per un gusto più intenso, dal pecorino per quel suo sapore forte e deciso, ai pomodorini secchi tritati per un richiamo mediterraneo.

Curiose di scoprire come procedere? Mettetevi al lavoro, noi iniziamo!

frittelle di sciurilli unantica ricetta 3

Frittelle di sciurilli: ingredienti e preparazione

Per 40 zeppoline procuratevi:

  • farina di tipo 00, 500 g
  • acqua, 400 ml
  • parmigiano reggiano dopo, 20 g grattugiato
  • uova, 1
  • sale fino, 20 g
  • lievito di birra fresco, 10 g
  • fiori di zucca da pulire, 270 g
  • olio di semi, q.b. per friggere

Pulite delicatamente i fiori, eliminate il gambo, aprite i petali staccandoli dalla corolla. Per conoscere la tecnica migliore per mantenerli integri, cliccate qui .

Teneteli da parte e occupatevi della pastella.

Mettete l’acqua in una caraffa, unite il lievito mescolate per scioglierlo. In una terrina, trasferite parmigiano, uovo e farina. Impastate con le mani, versando a filo l’acqua con il lievito. Unite il sale e lavorate per ottenere una consistenza fluida, cercate di incorporare aria con movimenti delicati dal basso all’alto. In ultimo, tuffate i fiori di zucca uno ad uno per immergerli completamente.

LEGGI ANCHE:  Acqua detox per una depurazione fai da te! Ecco come prepararla!

Coprite la ciotola con il cellophane, e lasciate lievitare per 2 ore almeno. La pastella dovrà raddoppiare il suo volume.

Riempite un tegame alto e capiente di olio e portatelo al punto di fumo (se possedete un termometro alimentare, verificate che raggiunga i 170°). Friggete 4 cucchiaiate di impasto e fate cuocere per 2 minuti almeno, questo è il tempo ottimale per una doratura omogenea. Rigirate con la pinza alimentare, quindi prelevate con la schiumarola e tamponate con la carta assorbente.

Continuate fino a terminare tutti gli ingredienti. Servite gli sciurilli ancora caldi e fumanti, croccanti e deliziosi.

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...