Frolla al calvados: la base per biscotti golosi e profumati.

frolla al calvados la base 2

La frolla al calvados è una base apprezzatissima per realizzare golosi biscotti, ovviamente francesi, perché? Ovviamente perché questo liquore è prodotto oltralpe e rappresenta una delle eccellenze enogastronomiche del territorio di Bretagna e Normandia. Si ottiene dalla distillazione del sidro di mele e pere, fin dal lontano XVII, ma fu nel XIX secolo che la sua fama si estese oltre i confini arrivando in Inghilterra. Durante la seconda Guerra Mondiale, era somministrato ai soldati come elisir di conforto nei momenti di smarrimento.

Il suo profumo dolce e aromatico lo rende apprezzabilissimo a fine pasto, le sue note calde e avvolgenti inebriano le narici e avvolgono il palato in un crescendo di gioiosa golosità.

La sapienza della pasticceria francese ha esteso il suo uso anche nelle ricetta, dalla loro creatività nascono questi frollini fragranti e delicati, dal sapore inconfondibile. Nulla vieta a noi, però, di ampliare ulteriormente la versatilità della preparazione e utilizzarla come base per originali crostate. La cottura ad alte temperature li rende adatti anche ai piccoli di casa, che potranno scoprire così dolcetti tanto inediti, quanto golosi.

Che aspettate allora a sorprendere ancora chi amate? Mettetevi al lavoro, noi iniziamo!

frolla al calvados la base 2

Frolla al calvados: ingredienti e preparazione

Per questa ricetta procuratevi:

  • farina, 70 g
  • zucchero, 50 g
  • calvados, 10 ml
  • burro freddissimo da frigo, 45 g
  • uovo, 1 solo il tuorlo per la doratura finale.

Tagliate il burro (45 g) freddissimo da frigorifero a tocchetti e mettetelo in una ciotola con la farina (70 g) e lo zucchero (50 g). Amalgamate velocemente gli ingredienti per non surriscaldare l’impasto, quindi versate il calvados (10 ml), mescolate ancora per realizzare un panetto sodo e compatto.

LEGGI ANCHE:  Ravioloni alla banana e cioccolato: velocissimi per un dolce all'ultimo minuto

Avvolgetelo nella pellicola alimentare e lasciatelo riposare per un’ora in frigorifero.

Nel mentre, preriscaldate il forno a 180 ° e foderate la leccarda con la carta apposita.

Riprendete l’impasto dal frigo, stendetelo sulla spianatoia con il mattarello e portatelo ad uno spessore inferiore al centimetro. Ricavate tanti frollini con il taglia biscotti o con un bicchiere. Disponeteli via via sulla placca ben distanziati tra loro. Sbattete leggermente il tuorlo e spennellate la superficie di ogni frollino, quindi infornateli per una decina di minuti.

Sfornateli e lasciateli raffreddare del tutto prima di gustarli.

Sono una meraviglia!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...