Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Giorgio Gori, moglie, figli, età, vita privata e Instagram del sindaco di Bergamo

giorgio gori benedetta parodi

In questo articolo vi sveleremo l’età, la vita privata e il profilo Instagram di Giorgio Gori, già direttore di Canale 5 e oggi sindaco di Bergamo.

giorgio gori benedetta parodi

Chi è la moglie di Giorgio Gori e qual è la sua età?

Dopo essersi sposato una prima volta a 25 anni, nel 1995 in seconde nozze ha sposato la simpatica giornalista e conduttrice televisiva Cristina Parodi, 56 anni.

Chi sono i figli di Giorgio Gori?

Da Cristina Parodi Gori ha avuto tre figli, Benedetta (1996), Alessandro (1997) e Angelica (2001).

Qual è l’età di Giorgio Gori?

È nato nel 1960, quindi ha 60 anni.

Cosa sappiamo della vita privata di Giorgio Gori?

Al liceo classico “Paolo Sarpi” di Bergamo Gori partecipa al gruppo studentesco laico e riformista “Azione e Libertà”, che si oppone al “Collettivo delle Sinistre”. In quegli anni aderisce anche ai Collettivi degli Studenti Socialisti (CSS), vicini al Psi (Partito socialista italiano). Fin da giovane è insomma un riformista e non disdegna la polemica coi rivali comunisti.

A 18 anni collabora col Giornale di Bergamo, poi con Bergamo TV, Radio Bergamo e infine con Bergamo Oggi, giornale che in quegli anni era diretto da Vittorio Feltri.

Frattanto prende la laurea al Politecnico di Milano, in architettura. Il 25 novembre del 2011 la città irpina di Frigento gli conferisce la cittadinanza onoraria: Gori fece parte infatti del gruppo di giovani volontari bergamaschi che andò a portare soccorso in Irpinia dopo il terremoto del 1980.

Nel 1984 entra a Rete 4, che allora faceva parte del gruppo Mondadori. Diventa assistente di Carlo Freccero, capo palinsesto della rete, la quale nell’estate di quello stesso 1984 passa alla Fininvest di Silvio Berlusconi.

LEGGI ANCHE:  Raoul Bova anticipazioni nuova fiction: Giustizia per tutti

Nel 1998 è direttore del palinesto delle tre reti Mediaset in coppia con Roberto Giovalli. L’anno dopo sostituisce Giovalli e diventa responsabile dei palinsesti delle tre reti del Biscione.

Nel giugno 1991 è direttore di Canale 5, dopodiché passa a Italia 1 e quindi torna a Canale 5. la sua avventura con la televisione berlusconiana finisce nel 2001, quando con Ilaria Dallatana e Francesca Canetta fonda la casa di produzione televisiva Magnolia. Si dimetterà dalal carica di presidente dieci anni dopo.

Nel 2014 comincia la sua avventura in politica: è l’anno in cui viene eletto sindaco della sua città per la prima volta, venendo poi rieletto nel 2019.

Da sindaco affronta col suo solito piglio pragmatico anche la tragedia del Covid, che colpisce Bergamo in maniera durissima.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...