Gnocchi viola: un piatto coloratissimo e delizioso, di grande effetto!

gnocchi viola un piatto coloratissimo 1

Questi gnocchi, vivaci e viola sono una vera specialità! A base di patate vitelotte, ovviamente, viola, devono il loro colore proprio all’uso di questi tuberi particolari, originari del Perù. Ricchi di antocianine, un tipo di antiossidante che protegge il sistema cardiocircolatorio, hanno una polpa molto farinosa in grado di garantire una riuscita da manuale. Versatili e saporiti possono essere cotti al forno, fritti, oppure utilizzati proprio per la preparazione di questo primo piatto di grande effetto!

Solo due ingredienti, un pizzico di sale e di noce moscata, neppure un uovo et voilà: il capolavoro è servito. Conditeli come preferite, ma ricordate che sono ottimi anche al burro, accompagnati da una generosa spolverata di grana padano o parmigiano reggiano.

Realizzarli è semplicissimo, ma presentarli in tavola, questo sì, farà la differenza. Stupite famigliari e ospiti con una preparazione davvero originale, invitante e allegra!

Curiose di scoprire come procedere? Iniziamo!

gnocchi viola un piatto coloratissimo 1

Gnocchi viola: ingredienti e preparazione

Per questa ricetta procuratevi:

  • farina bianca 100 g
  • patate viola, 600 g
  • sale, q.b.
  • noce moscata, q.b.

Sciacquate le patate sotto al getto del rubinetto, sistematele in un tegame alto e capiente, copritele completamente con l’acqua e cuocetele a fiamma allegra per una mezz’ora buona, calcolando dall’inizio del bollore.

Scolatele e lasciatele intiepidire, quindi levate loro la buccia e schiacciatele con lo strumento apposito per ottenere una purea purpurea. Mettetela in una ciotola, unite la farina, il sale e la noce moscata.

Impastate per uniformare bene il composto e ottenere un panetto compatto, aggiungendo altra farina se necessario.

Spostatevi sul piano di lavoro e formate tanti salamini larghi circa 1,5 cm.

Ricavate ora tanti tocchetti lunghi 2 centimetri, tutti più o meno delle stesse dimensioni. Realizzate un incavo con la punta delle dita e tuffateli in una casseruola colma di acqua bollente salata. Attendete che emergano, risalendo a galla e scolateli con la schiumarola.

LEGGI ANCHE:  Insalata d'inverno: finocchi, arance e salmone, tutto a crudo.

Impiattateli e conditeli come preferite!

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...