Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Grande Fratello, notizia shock su un’ex concorrente: ecco cosa le è successo

Pubblicità

Brutte notizie per un’ex concorrente del “Grande Fratello”. Ricordate Aida Nizar, che nel 2018 aveva partecipato alla quindicesima edizione del reality italiano e prima ancora al “Gran Hermano” e a “Superivivientes”, la versione spagnola de “L’Isola dei Famosi”? Aveva fatto parlare di sé anche dopo, facendo il bagno (proibito!) nella Fontana di Trevi, indignando tutti, e andando in motorino senza indossare il casco.

La donna è stata arrestata a Madrid con l’accusa di aver minacciato il compagno, Fernando, con un coltello. Insieme da poco, stavano trascorrendo la quarantena nella stessa casa, ma Aida, durante una lite, avrebbe usato l’arma per cercare di cacciare via l’uomo.

Pubblicità

I vicini hanno avvertito la polizia, che è rapidamente giunta sul posto. La Nizar, però, non avrebbe fatto subito entrare gli agenti, che hanno dovuto minacciare di sfondare la porta.

In seguito hanno portato l’ex gieffina in commissariato, poi l’hanno rilasciata dopo averla interrogata a lungo per capire come si fossero svolti i fatti. Ovviamente Aida e Fernando si sono detti addio, come dimostra il fatto che lei abbia tolto dai suoi profili social tutte le foto con lui.

Aida si difende: “Calunnia dei mediocri”

L’ex gieffina ha negato ogni addebito. Su Instagram ha scritto un lungo post, definendo le accuse “calunnie” e spiegando di aver già schierato i suoi avvocati per difenderla in tribunale “da questa bufala che avete inventato” (ovviamente il riferimento è ai giornalisti).

Pubblicità

Aida Nizar ha aggiunto che per questo motivo ha rifiutato di partecipare a numerose trasmissioni che la stanno contattando per parlare di quanto è successo. “Non si gioca con i delitti”, ha affermato. Non può evitare che la stampa parli di lei, ma può fare in modo che non ne parli in questi termini. E ha sostanzialmente definito “mediocri” le persone che non sono disposte a crederle. Come andrà a finire?


Potrebbe interessarti anche...