Guarda come la preparo in 10 minuti | Cheesecake furba al limone | Provala!

la cheesecake furba al limone cheescake limone 1

La cheesecake furba al limone: scopri come si prepara in 10 minuti

La cheesecake furba al limone: scopri come si prepara in 10 minuti (ma senza tener conto del tempo che deve passare in frigo). La cheesecake al limone è un dolce azzeccatissimo, quando sentite il desiderio di concedervi una coccola.

la cheesecake furba al limone cheescake limone 1

Ma non solo: con la sua base croccante e il suo ripieno fresco e aromatico è un dessert che piace davvero a tutti quanti.

Il tocco in più di questa particolare ricetta, poi, è la glassa gialla in superficie: un guizzo di eleganza oltre che di bontà.

Ma veniamo alla ricetta.

La cheesecake furba al limone: scopri come si prepara in 10 minuti

Gli ingredienti

Per la base: 180 grammi di Digestive; un etto di burro.

Per la farcia: mezzo chilo di ricotta /di mucca); 250 grammi di formaggio spalmabile, per esempio il Philadelphia); 150 grammi di zucchero a velo; 90 grammi di succo di limone; quanto basta di scorza di limone; 100 grammi di panna liquida; 10 grammi di gelatina in fogli per addensare.

Per la glassa: 100 grammi di succo di limone; 1 scorza di limone; mezz’etto di amido di mais; 90 grammi di zucchero a velo; 200 grammi di acqua; qualche goccia di colorante alimentare giallo.

La preparazione

Si comincia con la base. In primis si versano i biscotti dentro al bicchiere di un mixer, poi si frullano fino a sbriciolarli.

Fatto questo, si passano in una boule abbastanza capace e si mischiano col burro fuso. Si mescola con un cucchiaio fino ad avere un composto uniforme.

Quindi si prende uno stampo a cerniera e si fodera con della carta forno. Poi si riempie col composto di burro e biscotti, livellando la superficie col dorso di un cucchiaio. Dopodiché si mette tutto in frigo per una mezzora.

Frattanto avremo pensato anche al ripieno. Si mette la gelatina a mollo in acqua fredda per una decina di minuti, quindi si setaccia la ricotta in una boule piuttosto grande. Dopodiché si unisce il Philadelphia (o quello che preferite) e si amalgama tutto quanto con l’aiuto di una frusta.

Si aggiungono anche la scorza (grattugiata) e il succo di un paio di limoni. Prima di unirlo al composto di formaggi, il succo va filtrato.

LEGGI ANCHE:  Pasta frolla perfetta | la stendi facilmente e non si rompe!

Si mescola di nuovo e poi si aggrega lo zucchero a velo, proseguendo a mescolare con una spatola. Adesso è il momento di versare la panna in un pentolino. Quando sta per arrivare a bollore, spegnete la fiamma e unite la gelatina, dopo averla strizzata ben bene. Va mescolata assieme alla panna fino a completo scioglimento.

Lasciate intiepidire la panna, dopodiché versatela poco per volta all’interno del composto ai formaggi, mescolando per farla amalgamare al meglio.

A questo punto saranno trascorsi i 30 minuti per il rassodamento della base di biscotti, che si sarà rappresa a dovere. La riprendete dal frigo e ci versate sopra la crema, poi livellate la superficie e la riponete in frigorifero per almeno 2 ore, a rassodare.

Quando il mix panna-gelatina è tiepido, si versa poco alla volta nel composto ricotta-Philadelphia, mescolando fino a incorporare.

A questo punto, passati i 30 minuti, si recupera la base dal frigo e ci si versa sopra la crema al formaggio, livellando la superficie e poi riponendo in frigo per un paio d’ore.

Passate le due ore, si può preparare la glassa. In un pentolino si versano lo zucchero a velo e l’amido di mais, più 100 grammi di zucchero, e 200 di acqua e la scorza di limone. Si mescola piuttosto rapidamente con una frusta, così che non si abbiano dei grumi, quindi la glassa si trasferisce sopra la fiamma (medio-bassa) e si fa cuocere per un cinque minuti finché non addensa. Aggiungere il succo di limone.

Poi si versa qualche goccia di colorante, si mescola ancora e si lascia intiepidire, sempre mescolando. A glassa tiepida, non rimane che versarla sopra la cheesecake e spianarla con una spatola.

Poi si rimette tutto in frigorifero per almeno altre quattro ore.

Passate le quattro ore, non avrete che da mettere mano a coltello e cucchiaino!

Buon appetito!

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...