Ictus: questi sono i 6 sintomi da conoscere prima che si manifesti

Un ictus è un episodio nocivo per il nostro organismo, che può rischiare di causare danni permanenti e a volte può mettere a serio rischio la vita della persona. Per questo motivo è opportuno riconoscerne tempestivamente i sintomi. Uno dei sintomi di un ictus più comuni nonché uno dei primi a manifestarsi è la confusione mentale: improvvisamente non capite più dove vi trovate, cosa state facendo, tutto può sembrarvi senza senso e senza un filo logico.

Ictus: questi sono i 6 sintomi da conoscere prima che si manifesti

 

Il secondo sintomo dell’ictus è la difficoltà a capire ciò che ci accade intorno. Quando si ha una riduzione di sangue al cervello infatti, quest’ultimo reagisce ostacolando le nostre abilità. Per questo motivo è difficile capire cosa stiano dicendo o facendo le persone che sono intorno a voi. Voi stessi non riuscirete a fare frasi di senso compiute.

Ictus: questi sono i 6 sintomi da conoscere prima che si manifesti

Un altro sintomo è la paralisi facciale limitata ad una delle due metà del viso. All’improvviso sarà difficile muovere i muscoli facciali della regione interessata, quindi non potrete strizzare l’occhio e si presenterà la classica smorfia alla bocca.

Quando il nostro sistema circolatorio non funziona correttamente, come nel caso dell’ictus, è normale che si sviluppino sintomi generali che ci danno indicazione di questo problema. Un altro sintomo è l’intorpidimento degli arti che si ha proprio quando l’apporto di sangue ai tessuti è limitato.

Tra i sintomi immediati di un ictus ci sono anche i giramenti di testa, in genere molto forti, uniti alla perdita dell’equilibrio.Talvolta può verificarsi anche un altro sintomo, ossia una riduzione del campo visivo.

Ictus: questi sono i 6 sintomi da conoscere prima che si manifestiIn aggiunta può comparire anche un forte mal di testa, dovuto proprio al fatto che qualcosa nel cervello non sta funzionando correttamente. Se l’ictus sia di origine ischemico cioè dovuta alla mancanza di sangue al cervello oppure emorragico provocato invece da un’emorragia cerebrale che non permette al cervello di lavorare come dovrebbe, si potrà capire anche da questo, poiché di solito i mal di testa lancinanti sono associati proprio al tipo emorragico.

LEGGI ANCHE:  Ecco le 6 tecniche per mantenere una postura corretta

 

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...