Il cervello delle donne? È più attivo di quello maschile! Lo dice la scienza.

Il cervello delle donne? È più attivo di quello maschile! Lo dice la scienza.

Uno studio americano ha scoperto che il cervello femminile presenta un maggior afflusso di sangue.

A sostenere la superiorità dell’intelligenza femminile è stato anche lo psicologo James Flynn, il più grande esperto mondiale del Quoziente Intellettivo.

Dopo molti anni di studio, Flynn ha affermato che negli ultimi decenni i punteggi medi del Quoziente Intellettivo dell’uomo sono aumentati sempre di più, sia per gli uomini che per le donne, di almeno tre punti ogni 10 anni. Il motivo è semplice: «È una conseguenza della modernità », ha affermato lo psicologo. «La complessità del mondo moderno ha spinto i nostri cervelli ad adattarsi e ha fatto crescere il QI».

Il cervello delle donne? È più attivo di quello maschile! Lo dice la scienza.

Il cervello delle donne? È più attivo di quello maschile! Lo dice la scienza.

Il cervello delle donne, però, negli ultimi anni si è sviluppato più velocemente di quello degli uomini. Tanto che in molti Paesi (come Nuova Zelanda, Argentina ed Estonia) le donne hanno persino superato gli uomini nei test per il calcolo del QI. La spiegazione non è ancora certa.

Il cervello delle donne? È più attivo di quello maschile! Lo dice la scienza.

Il cervello delle donne? È più attivo di quello maschile! Lo dice la scienza.

Le spiegazioni possono essere principalmente due: la prima ipotesi è che le donne abbiano sviluppato una maggiore intelligenza perché soprattutto negli ultimi anni sono costrette a una vita multitasking in cui devono occuparsi sia della famiglia che del lavoro (cosa che prima accadeva raramente); la seconda ipotesi è che le donne abbiano sempre avuto un’intelligenza potenzialmente superiore, ma che solo ora hanno potuto esprimerla liberamente.

Il cervello delle donne? È più attivo di quello maschile! Lo dice la scienza.

Il cervello delle donne? È più attivo di quello maschile! Lo dice la scienza.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...