Il cioccolato fondente è buono e fa pure bene: scopri perché

cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è buono e fa pure bene: scopri perché.

È fatale: quando ci mettiamo in testa di dimagrire o anche, più semplicemente, di mangiare un po’ più sano, scatta l’elenco dei cibi off limits, degli alimenti proibiti, dei piaceri tabù.

Tra questi, invariabilmente, fa la sua comparsa anche il cioccolato.

In quanto alimento decisamente calorico, il cioccolato in effetti non è alimento che si sposi bene con un più o meno stretto regime dietetico.

Epperò. E però, se si consuma quello giusto e soprattutto nelle giuste quantità, i principi attivi che contiene possono essere di beneficio alla dieta, invece che di intralcio.

Lo affermano ormai diversi studi, secondo i quali un quaranta grammi di cioccolato extra-fondente al giorno, uniti a una dieta ad hoc, farebbero perdere il dieci per cento in più di peso rispetto alla diminuzione che si avrebbe con soltanto la dieta.

Il cioccolato fondente è buono e fa pure bene: scopri perché

Ma non tutti i cioccolati vanno bene. Quello al latte, quello bianco e quello contenuto nei micidiali snack industriali è decisamente meglio lasciarli perdere.

No, il cioccolato che ci può aiutare nella dieta è solo quello amaro, nero fondente, e con una percentuale di caffè che non deve essere sotto all’ottanta per cento.

A proposito di quest’ultimo dato, ovvero la proporzione di cacao, va detto che la percentuale è sempre riportata sull’etichetta, anzi, talvolta costituisce uno dei principali claim pubblicitari.

Ma ribadiamo il punto: non è il cioccolato da solo a far dimagrire, quanto il ciottolato inserito in una dieta che deve essere in ogni caso povera di zuccheri.

LEGGI ANCHE:  Consigli antinvecchiamento: 12 abitudini per una pelle sana e più giovane.

Ma quali sono le proprietà del cioccolato fondente?

Accelera il dimagrimento; riduce il colesterolo cattivo nel sangue; diminuisce l’assorbimento del glucosio; fa bene al tono dell’umore; allevia lo stress.

La capacità di favorire il dimagrimento del cioccolato nero fondente pare sia dovuta a un particolare mix di antiossidanti: soprattutto i polifenoli, tra i quali va citata almeno la epicatechina estratta proprio dalla fava del cacao.

Un ruolo rilevante è anche quello svolto da caffeina e teobromina.

Pare anche che il cioccolato nero aiuti anche ad abbassare il colesterolo cattivo (LDL) nel sangue. Quaranta grammi al giorno di cioccolato nero sembrano sufficienti ad ottenere questo importante risultato.

Il cioccolato nero, infine, è anche anti stress: questo grazie al magnesio e al triptofano: il consumo di cioccolato nero aiuta infatti l’organismo a rilasciare serotonina, ovvero l’ormone della felicità.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...