Il metodo più semplice per essiccare le erbe aromatiche e conservarle tutto l’anno

i metodi piu semplici per AdobeStock 83945432

Il metodo più semplice per essiccare le erbe aromatiche e conservarle tutto l’anno

Le erbe aromatiche sono da secoli molto usate in cucina e molte di loro sono conservabili nel tempo grazie all’essiccazione. Ognuna di loro ha una sua particolarità e si adatta a molte ricette. Il loro utilizzo spesso è indispensabile per la riuscita di determinati piatti. Potete coltivarle dove volete, in casa, sul balcone o all’aperto direttamente nel terreno. Alcuni tipi durante la stagione fredda va in riposo vegetativo fino a primavera, per questo è possibile essiccarle per poterle utilizzare tutto l’anno.

Per essiccare le spezie, potete utilizzare il metodo che più fa per voi. Potete infatti scegliere essiccatori elettrici, nel forno, sulla stufa a legna o in alcuni casi, dove potete prenderne dei rametti, anche a testa in giù appesi ad un filo.

essiccare le erbe aromatiche

Il metodo più semplice per essiccare le erbe aromatiche e conservarle tutto l’anno

Qual’ è il momento migliore per essiccare le erbe aromatiche?

Sicuramente il momento adatto per iniziare ad essiccare le erbe aromatiche è quello in cui stanno per fiorire. In questo frangente è comunque necessario fare attenzione a non esagerare. Dovete infatti prendere le foglie più grandi e più in alto. Stessa cosa per le piante dov’è possibile prendere dei rametti da mettere a testa in giù. Non prendeteli però alla base, ma sempre nella parte più alta.

Le erbe aromatiche che possono essere appese a testa in giù per la maggiore sono timo, rosmarino, origano, lavanda e menta. Evitate di mettere troppi rametti insieme per evitare che non circoli l’aria e si formino muffe, compromettendo così l’operazione di essiccazione. Ponete poi i rametti in un luogo dove c’è un abbondante ricircolo di aria e lontano dai raggi diretti del sole.

LEGGI ANCHE:  Le tende, ecco il dettaglio che può fare la differenza!!

Per evitare che durante l’essiccazione si possa formare polvere sulle erbe aromatiche, copritele con una stoffa tipo la mussola, in grado di garantire il passaggio dell’aria. Questa operazione richiederà circa tra i 7 e i 10 giorni di tempo, durante i quali perderanno con l’evaporazione l’acqua che contengono.

Essiccare sui ripiani. Si tratta di una tecnica semplice. Potete anche costruire il tutto in casa. Con della rete per zanzariere create dei vassoi a castello o singoli e riponete le erbe ad essiccare. Potete anche essiccare il tutto in forno alla temperatura più bassa e lasciando lo sportello leggermente aperto, in modo da evitare ristagni di umidità. Girate di tanto in tanto per fare in modo che l’essiccazione sia uniforme.

Una volta che avete essiccato le erbe aromatiche, riponetele nei contenitori di vetro ermetici, meglio se opachi. Se così non fosse è consigliato tenerli chiusi in una credenza.

 

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...