Il metodo scientifico per preparare un caffè con la moka come al bar!

il metodo scientifico per preparare 1

Strano, ma vero, è stato un inglese a scovare il metodo scientifico per preparare il caffè con la moka come al bar.

James Alexander Hoffmann, barista e famoso Youtuber, ha verificato personalmente ogni passaggio proprio grazie alla tecnologia, riportando poi le sue osservazioni in un libro manuale. Una guida, un tutor che ci assiste passo a passo per poterci regalare una tazzina degna di nota, fama e gusto.

Noi italiani, però, siamo esperti bevitori di questa miscela portentosa e ne conosciamo da secoli ogni beneficio: risveglia l’attività cerebrale, solleva l’umore, tonifica il fisico. Ma non finisce qui, recenti studi hanno evidenziato altre notevoli qualità insite in questo prezioso chicco. La Charles University di Praga, in collaborazione con l’Academy of Physical Education di Katowice hanno evidenziato che l’assunzione di caffè potrebbe contenere la demenza senile! Certo è che la caffeina stimola la mente e la rende subito più attiva, risvegliandoci e regalandoci al contempo un delizioso elisir da sorseggiare soli o in compagnia. Meglio se cremoso, come solo i baristi lo sanno fare…fino ad ora!

Curiose di scoprire come procedere? Iniziamo!

il metodo scientifico per preparare 1

Il metodo scientifico per preparare un caffè cremosissimo!

 

ha scovato il metodo scientifico e perfetto per un caffè con la moka, cremosissimo, adattando e rivisitando la sua caffettiera in maniera tale da registrare ogni variazione, grazie alle nuove tecnologie.

Ha inserito un sensore collegato via bluetooth ad un rilevatore, ed ha iniziato a effettuare una serie di esperimenti per verificare in tempo reali i gradi di acqua e caffè. Al termine delle sue svariate prove ha concluso che per ottenere il massimo risultato possibile è importante:

  • versare nel serbatoio l’acqua bollente,
  • non superare mai metà della valvola,
  • inserire il caffè macinato in maniera omogenea senza premere,
  • servirsi di un frangi fiamma sul fornello per distribuire il calore del fuoco in modo uniforme,
  • chiudere il gas non appena il liquido comincia a salire.
LEGGI ANCHE:  Ciambellone con scarola, acciughe e pinoli, da leccarsi i baffi!

Noi di Non Solo Riciclo abbiamo messo in pratica ogni consiglio e, oggettivamente, vale la pena provare!

Che aspettate allora?

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...