Il mio fidanzato si è messo a ridere quando mi ha visto fare questo esercizio. Ma dopo i risultati, è rimasto sbalordito!

Bruciare i grassi può essere difficile, soprattutto quelli nell’area addominale. Molte sono le diete e gli esercizi per perdere peso, tuttavia la zona della pancia sembra essere off-limits a qualsiasi rimedio.

14e39d17c25b790286e3eda9b7416cd0La soluzione potrebbe essere quella degli esercizi addominali, ma la verità è che risultano fin troppo faticosi per chi non è allenato ad un certo tipo di attività. Esiste però un altro metodo che in un solo minuto al giorno è capace di rimpiazzare l’effetto di centinaia di addominali.

Come eseguire l’esercizio

Poggiamo saldamente le mani a terra, tenendo spalle e collo dritti. Contraiamo le natiche per attivare i muscoli nella parte inferiore del corpo e dunque poggiamoci anche sulle punte dei piedi, come per fare delle flessioni.

Respiriamo lentamente, in questo modo sentiremo meno fatica. Sempre con calma, poggiamo su entrambi gli avambracci in modo da equilibrare l’altezza della testa con quella dei piedi.

Ora immaginiamo di avere un bicchiere colmo d’acqua sulla schiena: deve restare ferma, dato che l’esercizio consiste proprio nel mantenere la suddetta posizione.

Cerchiamo di concentrare la pressione sulle dita dei piedi e ricordiamo di contrarre le natiche per attivare i tutti i muscoli del corpo.

Iniziamo questo esercizio mantenendo questa posizione per 15 secondi e ripetiamolo per tre volte al giorno. Poi, quando ci sentiremo di poter passare al livello successivo, ogni sessione dovrà durare 30 secondi e sempre tre volte al giorno. Nel momento in cui saremo ormai diventati “esperti” raggiungeremo la soglia dei 60 secondi e aumenteremo di una sessione, dunque quattro volte al giorno.

Benché possa apparire inutile un esercizio che non prevede movimenti, la posizione sopra illustrata è in realtà studiata per far lavorare tutti i muscoli del corpo, con particolare attenzione a quelli della pancia.

LEGGI ANCHE:  Ti sei seduto sul water sempre nel modo sbagliato. Ecco qual è la posizione giusta per non soffrire di...

Segnate sul calendario il giorno di inizio, eseguite l’esercizio tutti i giorni, e dopo un mese ammirate i risultati sorprendenti.

Un esercizio che potete fare anche a letto al mattino appena svegli può essere questo:

ADDOMINALI CON GAMBE A V E MANI INTRECCIATE

Sdraiati sul letto di schiena con le mani intrecciate con i pollici, braccia e gambe distese e piedi uniti. Solleva le braccia e porta i piedi fuori dal letto con le ginocchia e i gomiti bloccati. Espira quando sollevi e forma una V con le gambe, solleva tutto il corpo e portalo fuori dal letto. Con questo esercizio allunga le mani in mezzo alle V formata dalle gambe e ritorna nuovamente nella posizione originaria. Fai 3 serie da 15.

Biologa Nutrizionista: Maria Leonardi

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...