Il pane marocchino che si cuoce in padella. Solo 100 calorie!

il pane marocchino che si pane marocco

Il pane marocchino che si cuoce in padella. Solo 100 calorie!

Il pane marocchino che si cuoce in padella. Buono e veloce. Solo 100 calorie. Il pane marocchino è semplice da preparare, buono e anche assai versatile.

il pane marocchino che si pane marocco

Si accompagna magnificamente sia al dolce che al salato e questo lo accomuna in un certo modo alle nostre crêpes.

Per la farcitura, l’unico limite è la fantasia: si può infatti riempire con verdure, carne, formaggi e salse varie, ma anche con delle marmellate, della cioccolata o dello yogurt. Insomma, può fare da base praticamente per tutto.

Ma veniamo alla ricetta.

Gli ingredienti

Per dodici porzioni ci vogliono: 250 grammi di farina di gran turco; due bicchieri d’acqua tiepida; un cucchiaino di zucchero; mezzo cubetto di lievito di birra; mezza bustina di lievito per dolci (non vanigliato); olio di semi quanto basta; sale quanto basta (ovviamente se scegliate la versione salata).

La preparazione

In una boule si mischiano acqua tiepida, zucchero, lievito di birra sbriciolato e un primo bicchiere di farina. Si lavora tutto quanto con una frusta a mano fino a ottenere un composto senza grumi.

Quindi si versa il resto della farina, un po’ alla volta e sempre mischiando per bene, dopodiché si trasferisce la massa sopra a una spianatoia unta con dell’olio di semi.

A proposito di olio, occorre ungersi spesso le dita, per potere lavorare l’impasto in maniera abbastanza veloce e senza che si appiccichi alle dita. Occorre formare un panetto, che poi va coperto con della pellicola trasparente.

Passati 15 minuti, lo si recupera e lo si lavora rapidamente, sempre con le dita unte.

Adesso se ne preleva una piccola quantità per volta e si lavora fino a formare una specie di “pallina”. Si prosegue così fino a che finisce l’impasto e poi si coprono le “palline” con della pellicola per un altro quarto d’ora.

LEGGI ANCHE:  Crostata light: senza burro e senza uova, 190 kcal di bontà

Frattanto si preparano una boule con mezzo bicchiere di olio di semi e mezzo cucchiaino di lievito per dolci (non vanigliato) e un’altra ciotola riempita con un po’ di semola di grano duro.

Ungendo bene le dita si prelevano le palline, si stendono a formare una sfoglia più o meno circolare e poi si stirano con le mani verso l’esterno fino a dar loro più o meno una forma quadrata. Poi si cosparge il tutto con un mix di olio e semola.

Adesso si solleva la parte destra della “sfoglia” e piega verso l’interno, nel senso della lunghezza, si cosparge con l’olio più semola e poi si piega anche la parte sinistra, cospargendo pure questa con il mix olio e semola. Dopodiché si piegano verso la metà del “quadrato” anche le metà superiore e inferiore, sempre cospargendo con olio e semola.

Ognuna di queste specie di “buste” di pasta si mette da parte fino a che non finisce l’impasto, sempre rammentando di ungersi le dita mentre si lavora.

Adesso si scalda una piastra liscia o una padella antiaderente unta con un po’ di olio e ci si stende sopra il pane a forma di “busta” (o pacchetto). Ognuno deve cuocere per due o tre minuti, girando spesso da una parte all’altra per non farlo bruciare.

Dopodiché si aggiusta di sale e poi si serve in tavola.

Buon appetito!

Tempo di preparazione: 20 minuti + 30 minuti di riposo
Tempo di cottura: 10 minuti
Tempo totale: 1 ora
Porzioni: 12
Calorie: 100 a porzione

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...