Il pane Naan, la ricetta indiana leggera e appetitosa con solo 140 calorie!

il pane naan la ricetta pane naan

Il pane Naan, la ricetta indiana leggera e appetitosa che stupisce: solo 140 calorie!

Il pane Naan, la ricetta indiana con solo 140 calorie. La cucina è un gioco senza frontiere, le ispirazioni possono arrivare da qualunque angolo del globo: da questo punto di vista il subcontinente indiano, col suo miliardo e passa di abitanti e la sua storia millenaria, non è certo un’influenza secondaria, basti pensare al celeberrimo pollo tandoori, solo per fare un esempio.

il pane naan la ricetta pane naan

Un altro “piatto” tipico della cucina dell’India è il pane che ti proponiamo qui appresso, un pane che ovviamente può accompagnare nel miglior modo possibile non solo i nostri piatti, ma anche gli altri della tradizione cui appartiene.

Anche questo pane, come il pollo di cui sopra, in India viene cotto dentro il forno tandoori, ma siccome è piuttosto difficile che dalle nostre parti qualcuno abbia un forno d’argilla, si può usare benissimo anche una padella col fondo antiaderente.

Ma veniamo alla ricetta.

Gli ingredienti

Per sei persone servono: due etti di farina; 70 millilitri di acqua a temperatura ambiente; 60 grammi di yogurt senza zucchero; 10 grammi di zucchero semolato; 10 grammi di olio extravergine; un pizzico di sale; 2 grammi di lievito.

La preparazione

Si comincia versando la farina in una scodella, poi si aggiungono lo zucchero e il sale, dopodiché si mischiano per bene le polveri, se possibile con un cucchiaio di legno.

Quindi si uniscono il lievito, l’olio e lo yogurt e si amalgama con cura, sempre col cucchiaio di legno.

A questo punto si incorpora l’acqua, poi si riprende a mescolare e dopo un po’ sarà il caso di passare a impastare con le mani, aggiungendo altra acqua, se serve. Questo lavoro deve andare avanti per cinque minuti.

LEGGI ANCHE:  Cotolette di ceci proteiche: pochi ingredienti per una cena veloce e leggera

Modellata una specie di palla di impasto, la si mette in una ciotola e la si copre con della pellicola trasparente, dopodiché si lascia riposare per un’oretta in un angolo caldo della casa.

Passata l’ora, si riprende l’impasto, si appoggia su una spianatoia leggermente infarinata, si schiaccia un po’, sempre con le mani, e si suddivide in sei spicchi più o meno uguali.

A ogni spicchio si dà una forma rotonda e poi si stende col mattarello a mo’ di pizza, allungando la pasta a forma di goccia d’acqua.

Dopodiché si mette un pane naan per volta in una padella: una delle due facce va cotta a fuoco medio, così che l’impasto di gonfi, dopodiché, quando appunto l’impasto s’è gonfiato, si gira la sfoglia e l’altra “faccia” la si fa andare a fuoco basso.

Buon appetito!

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...