Il primo dal sapore intenso: il risotto salsiccia e funghi

Il primo dal sapore intenso: il risotto salsiccia e funghi.

Se ti piace il risotto, quello che ti presentiamo oggi, alla salsiccia e funghi, è una versione di questo piatto dal sapore intenso e ricco. Non esattamente un piatto “leggero”, ma senz’altro appetitoso e di conforto.

 

È un piatto che non sfigura nel pranzo della domenica e che può andare bene anche per occasioni particolari, come feste o ricorrenze.

È anche un piatto che si presta a diverse e svariate interpretazioni, sicché non ci si annoia mai e lo si può adattare a tutte le circostanze. Si può scegliere per esempio tra champignon e porcini, come pure si può arricchire il piatto con la panna, anche se gli chef oggi storcono il naso quando la sentono menzionare (dopo averne abusato negli anni Ottanta).

Ma vediamo come si prepara un buon risotto salsiccia e funghi e quali ingredienti occorrono per cucinarlo.

Il primo dal sapore intenso: il risotto salsiccia e funghi

Gli ingredienti

Ti serviranno: 400 grammi di riso; 350 grammi di salsiccia fresca; 300 grammi di funghi (quelli che preferisci); uno spicchio d’aglio; quanto basta di vino bianco, di olio extravergine d’oliva, di sale, di pepe e di prezzemolo, scamorza affumicata per guarnire.

La preparazione

Si comincia coi funghi, che bisogna pulire e liberare degli eventuali residui di terra passandoli con un panno umido. Una volta ripuliti, i funghi vanno tagliati a listarelle sottili. Dopodiché ci si dedica all’altra protagonista del piatto, la salsiccia. Va privata del budello, sgranata e poi sminuzzata con le mani.

Fatta questa operazione, si prende una casseruola bella capace e ci si mette a soffriggere uno spicchio d’aglio con dell’olio d’oliva: se l’aglio lo si mette intero, poi lo si può levare senza problemi.

LEGGI ANCHE:  La confettura di cipolle rosse senza zucchero: la conserva insolita

Si fa imbiondire l’aglio per un paio di minuti e poi si aggiunge la salsiccia, mescolando ogni tanto con un cucchiaio di legno. Anche la salsiccia va fatta rosolare per un paio di minuti, aggiustando di sale e pepe. In ultimo si aggregano i funghi.

Si fa andare ancora per qualche minuto, fino a che i funghi non si inteneriscono. Non devono rilasciare il loro liquido di vegetazione: a questo scopo si sfuma con del vino bianco, ovvero si fa evaporare la parte liquida di modo che nel piatto rimanga una nota alcolica percettibile ma non preponderante.

Questo è il momento in cui al mix va aggiunto il riso: lo si fa tostare in padella per un paio di minuti, mescolando di tanto in tanto e aggiungendo qualche mestolo di brodo vegetale al bisogno, per non far asciugare troppo il riso. È ovvio che il brodo dovrà essere ben caldo, perché in caso contrario fermerebbe la cottura del risotto.

Dopo qualche minuto assaggiate e quando il riso è di vostro gusto togliete dal fuoco e aggiungete delle fette sottilissime di scamorza affumicata, servite in tavola, non senza aver prima spolverato il tutto con del prezzemolo tritato.

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...