il raffreddore nel neonato
From above cute child lying on bed and looking at camera while crop woman cleaning nose with cotton swab

Il raffreddore nel neonato; sintomi, consigli e rimedi

Il raffreddore nel neonato: che fare.

Lattanti e bambini piccoli sono molto più esposti degli adulti al comune raffreddore.

Qui di seguito ti diamo alcune dritte sui sintomi e consigli sui rimedi più efficaci.

Durante la cattiva stagione lattanti e bambini piccoli hanno una grossa probabilità di prendere il raffreddore o una qualunque infezione delle vie aeree, tipo mal di gola o bronchite.

Che i lattanti prendano infezioni (virali e batteriche) delle vie respiratorie è molto probabile anche perché il loro sistema immunitario è ancora in via di sviluppo, il che li rende più vulnerabili.

Anche i bambini più robusti nel primo anno di vita possono prendere dai 4 ai 10 raffreddori.

Ora, poiché nel primo anno di vita sarebbe buona norma non dare medicine ai bambini (salva ovviamente diversa indicazione del medico), anche un “banale” raffreddore può rappresentare un momento difficile da superare.

From above cute child lying on bed and looking at camera while crop woman cleaning nose with cotton swab

L’istinto naturale di un bambino piccolo è respirare col naso, perciò quando il raffreddore colpisce duro il disagio che prova il neonato è molto intenso, sia da sveglio che nel sonno.

Ne risentono non soltanto il riposo e l’alimentazione, ma anche l’umore. Il bambino diventa irritabile, non mangia, piange spesso e dorme poco.

È per questo che raffreddore e naso chiuso devono essere trattati adeguatamente fin da subito.

I sintomi del raffreddore nel neonato sono: naso che cola, muco abbondante, febbre, starnuti, tosse, mal di gola, occhi arrossati.

Il raffreddore nel neonato; quando preoccuparsi

Nella maggior parte dei casi, il raffreddore non dà soverchi problemi. Però è bene andare dal medico se: il bambino ha meno di 3 mesi e la temperatura corporea è uguale o maggiore di 37,5 °C; se i sintomi del raffreddore non cessano dopo una settimana; se la tosse peggiora e il bambino fatica a respirare; se le labbra diventano blu per cattiva ossigenazione.

19 Mar 2008 — 5 month old baby having his nose cleared with physiological saline solution drops. — Image by © VOISIN/PHANIE/phanie/Phanie Sarl/Corbis

Il raffreddore nel neonato: consigli e rimedi

A meno che non sia il pediatra a dirlo, il neonato non deve prendere farmaci, compresi mucolitici e spray nasali. Mai dargli antibiotici, inoltre, a ameno che non lo dica il dottore.
Per superare il raffreddore più facilmente, potete adottare queste misure: liberare il nasino con apposite pompette che potete prendere in farmacia; lavaggi nasali: si può usare una semplice siringa (senza l’ago, chiaro): si aspira la soluzione fisiologica (5 ml per narice nei neonati, 10 ml nei lattanti) e poi la si introduce in una narice con una pressione leggera sul pistone; aerosol: va bene per bronchiti e bronchiolite e laringite; far bere spesso il bambino; umidificare l’aria; sollevare la testa del bimbo durante il sonno.

Queste idee valgono oro… Altro che lattine!