Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Il tonico per il viso fai da te: pronto in pochi minuti e super efficace!

il tonico viso fai da te
Pubblicità

Il tonico per il viso fai da te.

Troppo spesso le nostre giornate non sono gentili con la pelle del viso: stress, inquinamento, saponi aggressivi e altri fattori ne possono sbilanciare il pH naturale.

Pubblicità

È per questo che a fine giornata è bene dedicarsi alla sua salute e bellezza con un tonico preparato alla bisogna. Il compito di un buon tonico è per l’appunto riequilibrare il pH della pelle, ma anche purificarla e idratarla.

Vediamo come ci si può preparare da sé un tonico efficace per la pelle del viso.

Il tonico per il viso fai da te

Alla camomilla

È indicato per le pelli sensibili e delicate, perché la camomilla possiede qualità emollienti, calmanti e lenitive.

Per prepararlo servono due o tre filtri di camomilla, che vanno lasciati in infusione in circa 150 millilitri di acqua calda. Una volta che l’acqua si è freddata, il liquido va filtrato e travasato in una boccetta munita di nebulizzatore. Si può conservare in frigo per massimo cinque giorni.

Pubblicità

Al rosmarino contro le imperfezioni

Come tonico per il viso, il rosmarino è particolarmente indicato per le pelli grasse e con imperfezioni. È astringente e purificante, fa diminuire la produzione di sebo e ridona freschezza alla pelle; tra l’altro restringe anche i pori dilatati.

Il procedimento è semplice anche in questo caso: si fa bollire un bicchiere d’acqua in un pentolino assieme a delle foglioline di rosmarino. Il rosmarino va lasciato in infusione fino a che l’acqua non vira verso un colore che dà sul giallo. Ci vogliono una ventina di minuti.

Quanto il liquido è freddo, lo si filtra e poi lo si travasa in un flacone munito di spruzzino. Si può usarlo o spruzzando direttamente sul viso oppure su un tampone di cotone.

Alla lavanda

La lavanda è calmante e distensiva, è utile a rilassarsi e può combattere l’insonnia. Per quanto riguarda la pelle, possiede un’efficacia calmante e lenitiva e lascia un delicatissimo profumo.

Il tonico alla lavanda lo puoi preparare portando a bollore dell’acqua minerale o distillata. Tutti i tonici dovrebbero essere preparati con questo tipo di acqua, perché quella di rubinetto di solito contiene calcare, che può irritare la pelle.

Il passo seguente è versare nell’acqua una manciata di fiori essiccati di lavanda e lasciarli in infusione per circa un quarto d’ora, a pentolino coperto.

Come al solito, in seguito si filtra e poi si travasa in un contenitore munito di nebulizzatore, magari aggiungendo qualche goccia di olio essenziale, sempre alla lavanda.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...