La buonissima pasta tricolore: i paccheri alla sorrentina

La buonissima pasta tricolore: i paccheri alla sorrentina.

Il primo piatto di oggi è una pasta dall’inconfondibile sapore mediterraneo. Gli ingredienti fondamentali sono pomodoro, mozzarella e basilico, di qui la nostra definizione di pasta “tricolore”.

La marcia in più di questi paccheri avvolti nei colori della bandiera è però la gratinatura al forno, che aggiunge al tutto quel tocco casalingo e sfacciatamente godurioso che ben conosciamo e che tanto ci manca quando andiamo all’estero.

La buonissima pasta tricolore: i paccheri alla sorrentina

Ma veniamo al dunque, ovvero alla ricetta.

Gli ingredienti

Per questa colorata meraviglia avrete bisogno (per 4 persone) di: 400 grammi di paccheri (o di un’altra pasta corta di qualità); mezzo chilo di pomodori san Marzano; una cipolla bianca; uno spicchio d’aglio; due mozzarelle di bufala; quanto basta di basilico; quanto basta di olio extravergine; quanto basta di sale e pepe.

La preparazione

Si parte dal sugo, ovviamente. In primis si tagliano grossolanamente la cipolla e l’aglio e si mettono a soffriggere in abbondante olio extravergine d’oliva. Il pomodori vanno aggiunti quando cipolla e aglio cominciano ad appassire. I san Marzano dovranno essere stati lavati e tagliati a metà. Dopodiché si aggiusta di sale e di pepe e si aggiunge qualche fogliolina di basilico.

Quando i pomodori cominciano a intenerirsi, occorre passare tutto quanto con un passaverdura, così da spremere tutta la polpa del pomodoro, che poi dovrà passare in padella per ridursi.

Fatta questa operazione, bisogna preparare l’acqua per la pasta. Ci si dedica quindi alla mozzarella, che va strizzata con un foglio di carta da cucina e tagliata a dadini. A questo punto si buttano i paccheri: attenzione, però, devono rimanere alquanto indietro di cottura, perché poi dovranno passare in forno per la gratinatura finale.

LEGGI ANCHE:  Torta magica al cioccolato: scopri il suo dolce segreto!

E in effetti una volta scolati i paccheri (o quello che è) vanno adagiati dentro una pirofila, dopodiché andranno cosparsi con dell’olio d’oliva e poi conditi con il sugo di pomodoro.

i amalgama bene tutto quanto e quindi si aggiungono i dadini di mozzarella di bufala, il basilico e il pepe. Poi si spolvera gloriosamente col parmigiano grattugiato: una volta in forno sarà proprio il parmigiano a dare ai paccheri una irresistibile gratinatura.

L’ultimo passo è passare la pirofila in forno preriscaldato a 200 gradi per una quindicina di minuti.

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...