La colomba di Pasqua light: senza uova e burro. Solo 210 calorie!

la colomba di pasqua light colomba light

La colomba di Pasqua light: senza uova e burro. Solo 210 calorie!

La colomba di Pasqua light. La Pasqua è praticamente qui e quale dolce pasquale più adatto di una bella colomba fatta in casa?

Sì, ma non la solita colomba. Quella che ti proponiamo qui sotto, infatti, è una versione light della ricetta classica: senza burro e senza uova. Però è anche aromatizzata all’arancia e contiene pure le tradizionali mandorle.

la colomba di pasqua light colomba light

Insomma, si tratta di un dessert gustoso e delicato, che si scioglie letteralmente in bocca e regala un sapore irresistibile. Sarà difficile mangiarne una sola fetta! Soprattutto per i bambini, che l’adoreranno. Ma certo non lascerà indifferenti neppure i grandi, che anche loro faranno fatica a resisterle.

Ma veniamo alla ricetta.

Gli ingredienti

Per circa sei porzioni (trattabili) gli ingredienti e le quantità che ti suggeriamo sono questi: 200 grammi di farina doppio zero; 120 millilitri di latte parzialmente scremato; 100 milligrammi di yogurt greco; 80 grammi di stevia oppure 160 di zucchero semolato; 10 grammi di mandorle macinate finemente; cinque o sei gocce di essenza di mandorle; un’arancia biologica abbastanza grossa; una bustina di lievito per dolci; olio e farina quanto basta per la teglia.

Per la decorazione: 20 grammi di mandorle intere; quanto basta di granella di zucchero.

La preparazione

La prima cosa è lavare l’arancia sotto l’acqua corrente, poi si tolgono le due estremità e si taglia a tocchettini, ma senza sbucciarla. Fatto ciò, si versano i pezzetti di arancia nel bicchiere del robot di cucina e si frullano fino alla consistenza di una specie di crema.

A quel punto si aggiungono anche il latte, lo yogurt e la stevia (oppure lo zucchero), dopodiché si fa andare il frullatore per un paio di minuti.

LEGGI ANCHE:  Barrette proteiche al cioccolato bianco: le prepari in soli 5 minuti

Trascorsi i due minuti, lentamente e un po’ alla volta, si aggiungono la farina e il lievito per dolci, dopodiché si aziona di nuovo il mixer per altri due minuti e si uniscono le mandorle e l’essenza di mandorle. Il tutto va lavorato ancora per uno o due minuti: le mandorle e l’essenza devono incorporarsi per bene all’impasto.

A questo punto si prende uno stampo per colombe, se ne bagna il fondo con un filo d’olio, si infarina, ci si drappeggia della carta per colombe e poi si inserisce all’interno di uno stampo rettangolare.

Quindi si accende il forno e lo si porta a 180 gradi. dopodiché si versa l’impasto di cui sopra nello stampo interno, livellando con un cucchiaio o una spatola. Sulla superficie si mettono un paio di mandorle intere e si sparge un po’ di granella di zucchero.

Il passo successivo è mettere in forno per mezz’ora. Passati i trenta minuti, si può fare la classica prova stuzzicadenti: in caso esca fuori umido, sarà bene far andare ancora per qualche minuto.

Quando è cotta, si fa freddare la colomba, si leva dalla teglia e si porta in tavola.

N.B. Per uno stampo di carta con misure normali raddoppiare le dosi, quello usato da me era uno stampo di grandezza media.

Buona Pasqua!

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...