La dieta che dobbiamo seguire durante la quarantena per il coronavirus

la dieta della quarantena

La dieta che dobbiamo seguire durante la quarantena per il coronavirus.

Il momento che stiamo vivendo è decisamente complicato e ci ha obbligato a cambiare il nostro stile di vita in modo radicale. La quarantena – o lockdown che dir si voglia – sta impattando sul nostro modo di lavorare, di pensare e perfino di mangiare.

In questi tempi di “arresti domiciliari” forzati il rischio è che facciamo troppe “passeggiate” in direzione del frigorifero, il che potrebbe tradursi in qualche problemino per la nostra linea.

Sappiamo bene, infatti, che stare chiusi in casa può portare, se va bene, alla noia e in casi più seri a degli stati di ansia. E sappiamo altrettanto bene che all’ansia e alla noia spesso rispondiamo trovando conforto nel cibo. Non di rado si tratta di cibo spazzatura.

È quindi importante che anche in questi tempi così particolari dedichiamo sufficiente attenzione alla nostra lista della spesa.

Non solo per non prendere peso durante la “quarantena” ma anche per salvaguardare la nostra salute, perché una buona alimentazione è fondamentale per il benessere del nostro sistema immunitario.

Insomma: la quarantena ci ha fatto cambiare vita e ci deve indurre anche a cambiare dieta.

Ci muoviamo di meno e ci troviamo ad affrontare un virus che è meglio ci trovi con le difese immunitarie al top: è per questo che dobbiamo mangiare di meno e meglio.

La dieta che dobbiamo seguire durante la quarantena per il coronavirus

Questi alcuni nostri consigli per una buona alimentazione durante la quarantena:

privilegia frutta e verdura, soprattutto quelle che si conservano meglio e più a lungo anche fuori dal frigo: carote, zucche, mele, pere, arance, mandarini;

LEGGI ANCHE:  Alito sgradevole? Ecco 14 rimedi naturali per eliminarlo

un’altra ottima scelta sono i legumi: ricchi di proteine, hanno una lunga data di scadenza, si conservano bene e sono versatili ed economici;

ottimi anche i cereali integrali: pane, riso, pasta e farina, ma evita quelli raffinati;

carne e pesce: li puoi comprare freschi oppure congelarli, ma è molto meglio comprarli già congelati, dato che il congelamento industriale dà maggiori garanzie;

le uova: da avere sempre in casa, anche perché ci si possono preparare un sacco di piatti diversi e sono fonte di ottime proteine;

l’olio extra vergine di oliva: sia per cucinare che per condire, è sempre la scelta più salutare; è anche ricco di vitamine e antiossidanti;

se la prospettiva, come purtroppo pare essere il caso, è quella di una lunga permanenza in casa, possono essere ottime anche le conserve, per esempio di pomodoro: occhio, però, perché se soffrite di ipertensione non vanno bene, dato che possono contenere molto sale;

infine sono da evitare, in generale, gli alimenti industriali e gli snack.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...