La ricetta classica: i deliziosi canederli (knödel)

la ricetta classica

La ricetta classica: i deliziosi canederli (knödel).

In Alto Adige (o Sud Tirolo, fate voi) sono un primo tradizionale che appartiene di pieno diritto alla cucina di lingua tedesca: Germania sudorientale, Austria, Boema e appunto Sud Tirolo.

Li avrai visti spesso: si presentano come dei grossi gnocchi o polpette (solo per la forma e le dimensioni, ovviamente) formati con un impasto dalla composizione variabile. Si possono cuocere nel brodo come anche bollire in acqua salata e condire semplicemente con burro e salvia. Non sono solo salati, ne esistono infatti anche delle versioni dolci.

La ricetta classica: i deliziosi canederli (knödel)

Se vuoi provare a farli in casa, adesso che in casa dobbiamo tutti starci per forza, qui sotto ti proponiamo una delle tante ricette possibili.

Gli ingredienti

Per i tuoi canederli fai da te ti servono gli ingredienti che seguono: 100 grammi di speck altoatesino; tre etti di pane bianco raffermo a cubetti; due uova; due bicchieri di latte vaccino; due cucchiai di farina doppio zero; prezzemolo tritato; brodo vegetale quanto basta e due litri di acqua.

Procedi così

Se il pane raffermo non è già grattugiato, sminuzzalo fino a ridurlo a pezzettini di non più di un centimetro di lunghezza.

Fatta questa operazione, in una ciotola unisci il pane con il latte, la farina, le due uova (che avrai leggermente sbattuto) e lo speck.

Impasta tutto bene con le le mani fino a che non ottieni una massa densa e compatta. Lasciala riposare per almeno una mezzora.

Nel frattempo dovrai pensare al brodo: se vuoi usare il dado, lo puoi fare con una cipolla, due gambi di sedano, una carota, una patata e altre verdure a tuo gusto: le fai bollire nell’acqua per circa trenta minuti, tagliate a pezzettini e ben pulite.

LEGGI ANCHE:  Il risotto perfetto? Quello più semplice, al vino bianco! Facilissimo e velocissimo!

Adesso forma delle palline di circa 4 centimetri di diametro con l’impasto che hai preparato all’inizio. Versale nel brodo e falle andare per una decina di minuti, così che l’uovo si rapprenda e doni alle “palline” una consistenza compatta e uniforme.

I tuoi canederli vanno serviti ben caldi con una spolverata di formaggio grattugiato ed un filo d’olio extravergine d’oliva.

Come accompagnamento possono andare bene uno spezzatino, della cicoria o anche della verza.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...