La ricetta classicissima (rivisitata): la caponata di verdure

La ricetta classicissima (rivisitata): la caponata di verdure.

Oggi vi proponiamo un classico della gastronomia siciliana, la caponata. La versione tradizionale di questo piatto prevede solo l’uso delle melanzane. Quella che vi suggeriamo noi prevede anche altre verdure, come peperoni, pomodori, cipolla e zucchine.

La caponata tradizionale è fatta con un insieme di ortaggi fritti (per lo più, come si diceva, melanzane) conditi con sugo di pomodoro, sedano, cipolla, olive e capperi. Di solito si serve come contorno o come antipasto.

La ricetta classicissima (rivisitata): la caponata di verdure

Gli ingredienti

Gli ingredienti sono questi: due melanzane; due carote; due zucchine; un peperone rosso; un peperone giallo; sedano q.b.; due pomodori; una cipolla; olive nere e verdi quando basta; un cucchiaio di capperi; un bicchierino di aceto; un cucchiaio di zucchero; pinoli per guarnire.

La preparazione

La prima cosa è lavare e pulire tutte le verdure: andranno levate le estremità, si dovranno pelare quando è il caso e vanno tutte fatte a pezzettini piuttosto piccoli (a cubetti di solito). I cubetti dovrebbero essere tutti più o meno uguali, se possibile.

A questo punto si prende una padella e ci si versa abbondante olio extravergine. Poi si aggiungono le melanzane, mescolando ogni tanto e aggiustando di sale.

Quando le melanzane cominciano ad ammorbidirsi, si possono aggiungere le zucchine, le carote ed i peperoni. Occorre mescolare bene tutto quanto prima di aggiungete anche i due pomodori o pomodorini, dipende dai gusti. A seguire sedano, cipolla e capperi, quindi si fa proseguire la cottura, aggiustando di sale e pepe al gusto.

Quando le verdure cominciano tutte quante ad ammorbidirsi, si possono aggiungere anche le olive, l’aceto e lo zucchero. Si mischia ancora bene tutto quanto per qualche minuto, affinché l’aceto sfumi completamente.

LEGGI ANCHE:  Frittelle non fritte: croccanti fuori e dal cuore filante

Quando è cotta la caponata va messa da parte a raffreddare, se decidi di servirla a temperatura ambiente. Altrimenti ben calda con una bella manciata di pinoli.

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...