La ricetta ghiotta e veloce: le polpette di pane

La ricetta ghiotta e veloce: le polpette di pane.

La ricetta che ti presentiamo oggi non solo è buona e sfiziosa, ma permette anche di riciclare in modo gustoso il pane avanzato e magari anche un po’ raffermo. Si tratta di polpette di pane che possono andare bene per svariate occasioni e funzionano benissimo anche come finger food in un aperitivo serale.

La loro preparazione è piuttosto semplice e anche abbastanza rapida. Sono uno stuzzichino invitante che piace a tutti, anche ai bambini, forse soprattutto ai bambini. Per l’eventuale farcitura, poi, l’unico limite è la fantasia: scamorza, mozzarella, prosciutto cotto, olive snocciolate e così via…

Ma vediamo come si preparano.

La ricetta ghiotta e veloce: le polpette di pane

Gli ingredienti

Gli ingredienti necessari sono quelli che seguono: 500 grammi di pane raffermo; un uovo; 250 grammi di latte parzialmente scremato; parmigiano grattugiato q.b.; uno spicchio d’aglio; un cucchiaio circa di olio extravergine d’oliva; prezzemolo e sale: quanto basta.

Per la panatura ti servono: pangrattato e olio di semi q.b.; un uovo e sale q.b.

La preparazione

Si comincia con l’impasto. Prendi una ciotola grande e ci metti il pane tagliato a fettine o a cubetti, non senza aver prima tolto la crosta. Dopodiché ammolli tutto quanto versandoci sopra il latte.

Il pane va lasciato a mollo per una decina di minuti o finché non si è ammorbidito a dovere. Per affrettare il processo si può adoperare una forchetta: la usi per schiacciare la mollica in modo che si imbeva completamente.

A pane del tutto ammollato, vanno aggiunti l’uovo ed il formaggio grattugiato. Poi il sale e il pepe e per ultimi lo spicchio d’aglio schiacciato e il prezzemolo, tritato piuttosto finemente. Per farlo puoi adoperare la classica mezzaluna.

LEGGI ANCHE:  Express roll | Il rotolo di pasta sfoglia farcito | Si prepara in 5 minuti!

 

Amalgama per bene tutto quanto fino a che non hai un composto omogeneo e ben compatto. A quel punto non ti resta che prenderne dei pezzetti e con le mani modellare le tue polpette, della grandezza che preferisci. Se l’intento è farne degli antipasti, saranno meglio piccole.

Fatte le polpette, occorre pensare alla panatura. In un piatto fondo sbatti l’uovo, ci ammolli per bene le tue polpette e poi le passi nel pangrattato nella maniera più uniforme possibile.

A questo punto non ti rimane che friggerle. Ti serve una padella grande e l’olio deve arrivare a 170 gradi. Abbi cura di non gettare le polpette tutte in una volta. Falle andare per un paio di minuti e poi le scoli con una schiumarola per la pasta e le asciughi su della carta da cucina.

Da portare in tavola quando sono ancora ben calde, magari accompagnate da un po’ di salsa di pomodoro.

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...