La sua famiglia mi ha chiesto di non parlare ma io adesso ho deciso di svelare tutta la verità sull’incidente di Pietro Taricone.

Cristina Plevani, vincitrice del primo Grande Fratello e amica del dolcissimo ragazzotto Pietro Taricone, durate l’intervista nella puntata di Barbara D’Urso, ha voluto ricordare con delle bellissime parole l’ex concorrente. Sono passati quasi vent’anni dall’andata in onda sulle reti mediaset del primo Grande Fratello, e Cristina Plevani si confida con cose mai dette e mai ascoltate prima. Ormai dalla tragica scomparsa di Pietro Taricone sono passati più di 7 anni e del guerriero, rimane ancora un forte ricordo in chi ha avuto la fortuna di conoscerlo. Lui e il suo ricordo sono ancora vivi nei cuori dei suoi fan e di chi gli ha voluto davvero bene.

Cristina dichiara: “I mie ricordi di Pietro sono tutti legati a quei 100 giorni indimenticabili nella casa che porterò sempre nel cuore. È stata un’esperienza bellissima, intensa carica di emozioni. Con Pietro non ci siamo più visti, ma sentiti al telefono spesso. E lui per me ha avuto sempre un grande rispetto, senza mai parlare in interviste o con altri della nostra relazione, proteggendomi in un certo senso dalla morbosità altrui. Rifarei tutto, dal primo bacio al resto». Oggi tanti ex concorrenti di quella edizione «lo elogiano, ma la verità è che la maggior parte, è che quasi tutti, io compresa abbiamo in un certo senso provato invidia per quello che è riuscito a fare, per il suo successo, più che meritato. Questo significa che è stato furbo e intelligente allo stesso tempo senza mai bruciarsi. Come molti altri concorrenti».

La vincitrice della prima edizione del Grande Fratello, Cristina e sua vecchia fiamma ha speso qualche parolina per l’uomo che le fece perdere la testa all’interno della casa più spiata d’Italia, dichiarando ancora:

“Oggi, qui in diretta, faccio un’eccezione nel parlare di questi momenti, poichè mi era stato chiesto espressamente dalla famiglia di non parlare più di Pietro in nessun contesto ma di tenere questo ricordo di lui come esperienza vissuta insieme al ragazzo fantastico che era. Sicuramente la vittoria al Grande Fratello era nata per questo tira e molla, infatti se non ci fosse stato lui magari non avrei nemmeno vinto o addirittura non sarei neanche arrivata in finale. Dispiace purtroppo sapere che una persona giovane come lui, con una figlia e una compagna fantasticamente straordinaria, sia andato via dalle scene troppo velocemente, e soprattutto in un modo così tragico. Non ho parlato sino ad’ora di Pietro e non mi sono espressa sul suo tragico incidente perchè me lo aveva chiesto la sua famiglia”.

LEGGI ANCHE:  Dessert in 5 minuti: prova questa ricetta buonissima quando non hai tempo!

“Ma mi sento di dire che quando morì Taricone fu un trauma. Già il giorno dopo la tragedia la gente comune mi mandò messaggi di condoglianze. Nell’immaginario collettivo io ero ancora la donna di Pietro Taricone, mi trattavano come la sua “vedova”. Ho passato giorni a scrivere messaggi dicendo che lui una moglie ce l’aveva, che aveva lasciato una famiglia tutta sua e che io non rappresentavo niente. Eppure nella testa delle persone si era come congelata l’immagine di noi due abbracciati sul divano”.

La dichiarazione e le parole di Cristina spiazzano tutti, poichè la premessa fatta dalla ex vincitrice del GF è del tutto insolita: “la famiglia di Pietro non vuole che lei parli in alcun modo di lui”. A questo punto sembra spontaneo chiedersi il perché di una scelta così drastica voluta dalla famiglia di Taricone dopo la tragica scomparsa del figlio.

La dichiarazione di Cristina spiazza tutti, poichè i genitori di Pietro sono stati chiari: “la famiglia di Pietro non vuole che lei parli in alcun modo di lui”.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...