La torta di crema al pistacchio: una morbidissima delizia a strati

la torta di crema al torta al pistacchio

La torta di crema al pistacchio: una morbidissima delizia a strati

La torta di crema al pistacchio: una morbidissima delizia a strati. La torta di crema al pistacchio è un dolce di quelli soffici e a strati che ci riconciliano per una attimo con la nostra infanzia e che fanno la loro sontuosa figura quando si tratta di compleanni o altre ricorrenze speciali.

la torta di crema al torta al pistacchio

È fatta di tre strati di pan di Spagna ammorbidito con il latte, intervallati da una irresistibile farcia al gusto di pistacchio, fresca e golosissima, vista anche l’aggiunta di mascarpone e panna montata.

Per la serie: se proprio vuoi fare un peccato, meglio farlo grosso…

Gli ingredienti

Per riempire una tortiera da circa 20 centimetri di diametro servono questi ingredienti.

Per il pan di Spagna: quattro uova; 100 grammi di zucchero semolato; 65 grammi di farina doppio zero; la stessa quantità di fecola di patate.

Per la crema: 250 grammi di pistacchi non salati e sgusciati; 240 grammi di zucchero a velo; due etti di cioccolato bianco; 60 grammi burro; quanto basta di latte.

Per la farcia: mezzo chilo di mascarpone; 250 millilitri di panna fresca; 70 grammi di zucchero a velo; quanto basta di granella di pistacchio.

Per la bagna: latte di mandorle

La preparazione

Per il pan di Spagna potete seguire questa ricetta, ovviamente tenendo conto delle quantità indicate sopra.

Ma veniamo alla crema al pistacchio. In primis bisogna sbollentare i pistacchi in acqua per un cinque minuti, poi si scolano e si fanno freddare per un due o tre minuti sopra un panno pulito, che ci servirà a strofinarli per eliminare le pellicine che li avvolgono.

Fatta questa operazione, i pistacchi vanno frullati in un robot da cucina assieme allo zucchero a velo, fino a ottenere un composto denso e uniforme.

Affinché l’impasto acquisti una consistenza cremosa, occorre frullare per qualche minuto, di modo che i pistacchi rilascino nel mix i loro oli naturali. In caso il frullatore facesse fatica a trattare questa massa, si può allungare il tutto con qualche cucchiaio di latte.

LEGGI ANCHE:  Sbriciolona cappuccino al mascarpone: come non l'avete mai mangiata!

Frattanto si prende un pentolino e a parte si scaldano a fiamma bassa il burro, il latte e il cioccolato bianco fatto a tocchettini. Si lavora il tutto con una frusta a mano e poi al composto si aggregano anche i pistacchi frullati, sempre lavorando di frusta.

Quando si ha una crema liscia e vellutata, si leva dal fuoco, si trasferisce in una boule e si fa freddare completamente.

In seguito si può completare l’opera unendo al mascarpone la crema al pistacchio che abbiamo preparato poco fa. Quindi si provvede a incorporare anche la panna, montata a parte con lo zucchero a velo: lo si farà in più volte.

A questo punto è ora di “costruire” la torta. Si prende il pan di Spagna e lo si taglia in tre dischi più o meno di spessore uguale. Il primo lo appoggiamo su un piatto da portata e lo bagniamo con del latte di mandorla per ammorbidirlo, dopodiché lo farciamo con uno strato di crema al pistacchio.

Quindi appoggiamo i dischi numero due e tre, stendendo la crema tra l’uno e l’altro. L’ultimo passaggio è coprire tutta la torta, anche tutto intorno, livellando con una spatola. Adesso, come ultimissimo tocco, non rimane che decorare con la granella e magari con qualche fiocco di crema.

Va tenuta in frigo fino al momento di servirla.

Buon appetito!

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...