Redazione Contatti Impostazioni Privacy

L’aceto è davvero prezioso per il benessere dei nostri piedi: ecco come utilizzarlo

Pubblicità

Potremmo iniziare questo articolo con la fatidica frase “forse non tutti sanno che”. Anzi, lo facciamo: forse non tutti sanno che l’aceto – il comune aceto da cucina – può essere un vero toccasana per il benessere dei nostri piedi.

 

Tutti, più o meno, sappiamo che l’aceto si può adoperare per lavare i piatti e i vetri, ma crediamo che pochi tra noi abbiano mai pensato a un legame tra i piedi e l’aceto.

Ebbene, provate ad immergere i vostri piedi stanchi in una bacinella con una soluzione di acqua e aceto e poi forse non ne potrete più fare a meno.

Sono diversi i modi in cui l’aceto può essere utile alla salute dei piedi.

Per esempio contro il cosiddetto piede d’atleta. In questo caso la ricetta è questa: immergete i piedi dentro una bacinella di acqua tiepida e aggiungete un cucchiaio di sale e mezza tazza di aceto di vino bianco.

Pubblicità

Finito il pediluvio, è bene strofinare i piedi con un batuffolo di cotone imbevuto di aceto e poi lasciarli asciugare all’aria. Con questa semplicissima pratica igienica si riducono la desquamazione della pelle e il prurito. Prima di farlo, però, sentite il vostro medico.

L’aceto è anche fungicida. Intiepidite dell’acqua nella solita bacinella e aggiungetevi mezza tazza di aceto di vino bianco. Tenete i piedi in ammollo per un quarto d’ora. L’aceto è un eccellente fungicida e quindi può fare benissimo come antimicotico. Inoltre svolge anche una funzione battericida. Anche in questo caso, se volete essere sicuri del risultato rivolgetevi a un dottore.

 

L’aceto e la stanchezza. Se amate fare lunghe camminate, quando tornate a casa può essere utile alleviare la stanchezza e l’eventuale indolenzimento dei piedi con un bel pediluvio. Anche in questo caso vi servirà la solita bacinella o tinozza da riempire dell’acqua sufficiente a immergere i piedi. All’acqua tiepida aggiungerete poi una tazza di aceto, una tazza di sali di epsom, mezza tazza di fiori di lavanda secchi e una tazza di sale marino.

 

Contro calli e screpolature. L’aceto può infine essere efficace contro i più comuni inestetismi dei piedi, come calli e pelle screpolata. In questo caso vi serviranno sette litri di acqua tiepida, una pietra pomice, una ventina di gocce di olio essenziale di lavanda, un bicchiere di aceto di vino bianco.
Anche in questo caso i piedi vanno tenuti a mollo per una quindicina di minuti. Dopo dovrete usate la pomice per rimuovere le cuticole morte e lisciare le zone più ruvide. Quando la pelle si asciuga è bene adoperare anche una crema idratante.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...