Le persone empatiche vanno tenute strette, sono le uniche in grado di vedere con i nostri occhi

Non lasciamoci sfuggire le persone empatiche. La parola “empatia” ultimamente sta diventando un po’ inflazionata, nel senso che talvolta viene usata un po’ a sproposito.

Di solito si adopera per designare una persona paziente, capace di ascoltare e di rispondere agli stati d’animo altrui.

In realtà questa parola indica qualche cosa più di questo e qui di seguito cerchiamo di spiegare che cosa.

Si può dire che una persona empatica sia un soggetto a tutti gli effetti un po’ speciale. Speciale nel senso che a volte può anche essere fastidioso averla intorno.

Vediamo perché.

Non lasciamoci sfuggire le persone empatiche: poligrafi ambulanti

Si può dire che una persona empatica sia una specie di macchina della verità (detta anche “poligrafo”) ambulante. Nel senso che è dotata di una capacità superiore al normale di calarsi nei panni degli altri.

In altri termini, è capace di individuare istintivamente se il suo interlocutore è sincero, contento, infelice o menzognero.

Si capisce bene che una tale capacità può anche rendere molto fastidioso avere intorno una persona del genere.

Siamo a un livello che trascende il semplice “capisco” o “hai ragione”. L’empatico è una specie di rabdomante che capta la bugia e l’insincerità, il che può rendergli la vita abbastanza complicata.

Avendo l’abilità di capire quasi all’istante se la persona che ha davanti è affidabile oppure no, è da credere che l’empatico tenderà ad essere molto selettivo nelle sue frequentazioni e a rimanere spesso deluso.

Avrà pochi amici e dovrà spesso mordersi la lingua per non dire cose di cui potrebbe pentirsi, soprattutto in ambito lavorativo.

LEGGI ANCHE:  La madre scoppia in lacrime appena vede il comportamento del figlio autistico con il suo cane da terapia

Ma se accade che noi siamo sinceri e onesti e abbiamo una persona empatica per amica, allora non dobbiamo assolutamente farcela sfuggire, perché da lei potremo sempre aspettarci aiuto.

E senza nemmeno il bisogno di chiedere, naturalmente, perché la nostra amica saprà che c’è che non va, e magari anche prima di noi.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...