L’eritritolo: scopri tutto su questo dolcificante naturale senza calorie!

leritritolo scopri lidentikit di questo eritritolo

L’eritritolo: scopri l’identikit di questo dolcificante vegetale

L’eritritolo: scopri l’identikit di questo dolcificante vegetale. L’eritritolo è un dolcificante di origine vegetale che si ricava da alcuni zuccheri presenti nella frutta. Si ottiene industrialmente per mezzo di fermentazione batterica dentro ad appositi bioreattori.

leritritolo scopri lidentikit di questo eritritolo

Non è pertanto un dolcificante sintetico.

L’eritritolo è caduto sotto l’occhio dei riflettori soltanto negli ultimi anni. A lungo infatti è stato poco considerato, come alternativa naturale ai dolcificanti tradizionali. Eppure possiede alcune caratteristiche che dovrebbero farlo immediatamente preferire rispetto ai dolcificanti sintetici e semi-sintetici.

Vediamole.

L’eritritolo: le sue caratteristiche principali

Intanto fornisce solo 0,2 chilocalorie per ogni grammo. Inoltre ha un indice glicemico nullo e un potere dolcificante pari al 60/80 per cento del saccarosio.

Un altro atout dell’eritritolo è che non ha il classico retrogusto amarognolo e comunque spiacevole che è proprio dei dolcificanti sintetici.

Importanti sono anche le sue peculiarità metaboliche, nel senso che l’eritritolo non si accumula nel lume del tubo intestinale e ciò rende molto improbabili disturbi come diarrea o crampi addominali. A quel livello viene anzi assorbito e poi escreto per via renale.

Per i pazienti diabetici è senz’altro una caratteristica chiave il suo indice glicemico pari a zero: per questi soggetti può essere senz’altro una scelta alquanto sensata sostituire sia lo zucchero normale che i dolcificanti sintetici con l’eritritolo.

C’è anche da dire che alcuni studi hanno messo in luce una certa efficacia antiossidante di questo dolcificante, dalla quale deriverebbe una sua capacità protettiva nei confronti della mucosa intestinale.

Tutto bene dunque? Solo vantaggi?

In linea generale sì, ma con l’avvertenza che alcuni studi condotti sui bambini hanno messo in luce una certa efficacia lassativa di questo zucchero naturale, soprattutto se contenuto nelle bevande.

LEGGI ANCHE:  Sindrome del cuore spezzato: ha sintomi simili all'infarto e può provocarla la tristezza e lo stress.

Si ritiene che per gli adulti non ci siano questi rischi se si limita la dose giornaliera a valori compresi tra mezzo grammo e un grammo per chilo di massa corporea. Al di sopra, invece, si ritiene che cominci per l’appunto un effetto lassativo.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...