Lievito di birra: proprietà, benefici e come consumarlo

lievito di birra fatto in AdobeStock 333238937

Lievito di birra: proprietà, benefici e come consumarlo

Lievito di birra: proprietà, benefici e come consumarlo. Il lievito di birra è un fungo microscopico. Il nome scientifico è Saccharomyces cerevisiae. Di solito lo si coltiva sopra uno strato di orzo germogliato (che poi è il malto): sopra il malto si formano colonie che al termine del processo di crescita vengono separate dal substrato, lavate e poi essiccate a non più di 40 gradi centigradi.

lievito di birra fatto in AdobeStock 333238937

Come si sa, il lievito di birra trova per lo più impiego come agente lievitante di molti prodotti alimentari: pane, pizza, piadine, focacce e così via.

Lo si può trovare in commercio sotto diverse forme.

Il lievito di birra fresco

Lo vendono come panetti che sono conservati nei banchi frigo dei supermercati. A casa va messo in frigo e prima di adoperarlo per lievitare gli impasti bisognerebbe riportarlo a temperatura ambiente e poi scioglierlo in acqua tiepida. Così facendo si riattivano i microorganismi e si dà luogo alla lievitazione.

Secco

In questa forma, confezionato in bustine o barattoli, non deve andare in frigo e va bene soprattutto per il pane e per la pizza, ma anche per alcuni dolci. Va sempre sciolto in acqua tiepida prima di usarlo.

Istantaneo

Non è sostanzialmente diverso da quello fresco, ma permette una lievitazione molto veloce. Occorre tener conto del fatto che 25 grammi di lievito fresco (il classico cubetto) corrispondono a circa 7/8 grammi di quello istantaneo.

Lievito di birra; proprietà e benefici

Il lievito di birra contiene sostanze come: potassio, calcio, magnesio, fosforo, ferro, zinco, cromo e selenio. Inoltre sono anche presenti le vitamine del gruppo B, in particolare la B1 e la B12.

LEGGI ANCHE:  Come sostituire il lievito di birra con ottimi risultati

Le vitamine del gruppo B fanno bene all’apparato cardiovascolare, perché abbassano i livelli di omocisteina, che è una sostanza che può favorire la formazione di placche nel lume delle arterie, ma sono anche preziose alleate del sistema immunitario.

Ma il lievito di birra apporta anche benefici al fegato, grazie a una vera e propria efficacia depurativa. E fa bene alla flora intestinale, grazie alla presenza di fermenti che ne stimolano il ripristino (per esempio dopo una cura con antibiotici) e che rendono più agevole il transito delle scorie.

In commercio il lievito di birra si trova anche sotto forma di compresse, che si possono assumere come integratori di vitamine e di minerali.

Sono queste vitamine e minerali, tra l’altro, a fare del lievito di birra un valido alleato per il benessere di pelle e capelli. In particolare agisce sulle pelli grasse, aiutando a eliminare l’eccesso di sebo e prevenendo acne e altre affezioni.

A chi fa bene

Può essere indicato per chi soffre di anemia o di carenze nutrizionali.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...