L’ossessione del controllo è il vero malessere: impariamo a lasciarci andare di più al caos!

Un antico adagio recita che a questo mondo ci sono solo due cose sicure, la morte e le tasse. In Italia non sono sicure nemmeno le seconde, ma siamo certi che per la prima ancora non s’è trovato rimedio.

Tutto questo per dire che in questa vita non abbiamo il controllo praticamente su niente e quindi pretendere di prevedere e programmare tutto è un esercizio in larga parte futile e inutile.

Eppure c’è tanta gente che è vive male appunto perché è ossessionata dal controllo. Tutto deve essere ridotto a termini razionali e “computabili”, tutto deve essere spiegabile e quindi manipolabile e controllabile.

Beh, la verità è quella che abbiamo detto sopra. Quella che conoscevano i filosofi e i drammaturghi dell’antica Grecia: la vita è per gran parte un mistero e su di essa non abbiamo più controllo di quanto ne abbia un granello di sabbia quando si alza il vento.

E allora che fare? Beh, la “ricetta” è semplice, si fa per dire: bisogna rassegnarsi all’idea che certamente possiamo dare un indirizzo alla nostra vita, ma che non possiamo in alcun modo determinarla fino all’ultimo dettaglio, né per noi né tanto meno per gli altri.

Insomma, l’approccio migliore pare essere quello di impegnarsi a fondo per i nostri obiettivi, dopodiché è bene abbandonarsi alla corrente, perché per noi mortali non c’è modo alcuno di fermarla o indirizzarla.

Detto in altro modo, se potete affermare in buona fede “io ho fatto il mio dovere: adesso vediamo che succede…”, vivrete molto meglio.

Perché preoccuparsi di quello che non possiamo controllare?

All’inizio sarà dura, non c’è dubbio, è molto difficile abbandonare la via della programmazione, perché anche questa, come molte altre, è una forma di dipendenza e come tutte le dipendenze quando si decide di smettere provoca crisi di astinenza e richiede una lunga opera di disintossicazione.

LEGGI ANCHE:  Gli animali in casa aiutano i bambini ad eliminare lo stress e ad essere felici

Eppure, se ci si può liberare dall’eroina, si può farlo anche dall’ossessione del controllo.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...