Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Luffa, la spugna vegetale da coltivare sul balcone. Ecco come

Pubblicità

Luffa, la spugna vegetale da coltivare in vaso sul balcone

Avete presente le zucchine? Ottime per le preparazioni culinarie dalle più semplici alle più complesse ma sempre gustose. Ebbene esiste un tipo di zucchina che non risulta propriamente gradevole al palato ma che trova il suo perché in un ambito completamente diverso dalla cucina: la Luffa Cylindrica.

Luffa spugna vegetale

Pubblicità

Luffa, cos’è

La Luffa appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae rampicanti. Produce un frutto che giunto a maturazione modifica la sua polpa che da morbida e commestibile diventa fibrosa e spugnosa. Raggiunge la lunghezza di 30-40 cm e se ne ricavano le spugne vegetali.

Come si coltiva la Luffa

La Luffa può essere coltivata anche nel proprio orto. Il suo ciclo vitale è di 6 mesi pertanto il periodo ideale per iniziare a coltivarla è la primavera-estate. Predilige il caldo e necessita di profondità per lo sviluppo delle radici. Il terreno ideale dovrà avere un PH neutro o appena basico e dovrà avere un ottimo drenaggio, nonché essere stato ben concimato durante i mesi freddi. Essendo una rampicante, sarà opportuno utilizzare dei sostegni appositi come pali in legno o reti in plastica. Usate un terriccio universale concimato e piantate un solo seme, una sola pianta. La Luffa necessita di una irrigazione costante e mal sopporta i ristagni idrici. I ristagni possono provocare il marcire delle radici.

Luffa spugna vegetale:maturazione

Dopo 6 mesi la Luffa matura e avrà assunto un colore giallognolo/marroncino. Basterà sbucciarla e avremo la nostra spugna! Andrà messa in acqua tiepida e bicarbonato di sodio per almeno 12 ore per sbiancarla dopo di che sarà pronta.

 

La Luffa si può coltivare in vaso

Pubblicità

Se tutto questo diventa complicato, sappiate che può crescere benissimo anche in un vaso sul balcone. In quel caso il vaso dovrà essere molto grande (almeno 40 cm di diametro) ed essere posto vicino a muri e inferriate.

Come si usa la spugna di Luffa

La spugna di Luffa è perfetta sia per l’igiene personale che per la casa, una volta idratata e ammorbidita;

  • Ottima per lavare viso, corpo ed anche le stoviglie;
  • Utilissima per l’azione esfoliante sulla pelle che leviga ed ammorbidisce, rendendola pronta per eventuali trattamenti di bellezza.

Asciugare la Luffa dopo l’utilizzo

Asciugare la spugna è molto importate perché potrebbero formarsi muffe o batteri a causa del ristagno di acqua. Una volta divenuta inutilizzabile andrà gettata nell’umido o nel compost.

Dove trovare la Luffa

Se non si può coltivare, la spugna di Luffa può essere acquistata on line o presso le Erboristerie anche in forma di guanto.

 

 

 

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...