Luigi Di Maio Riconfermato Leader del Movimento 5 Stelle

A furor di popolo, Luigi Di Maio resta a capo del Movimento 5 Stelle. Lo hanno deciso nella giornata appena trascorsa i circa 56mila iscritti che hanno votato sulla Piattaforma Rousseau. La decisione di far esprimere direttamente i militanti, si è resa necessaria dopo il risultato negativo registrato dal movimento alle Elezioni Europee di Domenica scorsa.

Luigi di Maio riconfermato con l’80% di preferenze

Le votazioni online si sono aperte al mattino ed il verdetto, arrivato dopo le 20.00, è stato inequivocabile: il popolo pentastellato riconferma la fiducia a Luigi Di Maio. Avrà influito l’indicazione di voto da parte di Beppe Grillo? Il fondatore del M5S, con un post, si era espresso in tal senso. Tutto bene dunque? Non proprio, perché dopo la batosta elettorale la strada resta decisamente in salita.

E’ evidente a tutti infatti, che la posizione di Matteo Salvini all’interno del governo è ora molto più forte di prima, oltre al fatto che i 5 Stelle devono adesso cercare di attirare di nuovo a sé la gran parte dell’elettorato che li ha “traditi”.

I numeri parlano chiaro: Lega sempre più in alto, M5S in caduta libera

I numeri non sono un’opinione e mai come in questo caso parlano chiaro. Alle Europee il M5S ha ottenuto il 17% circa dei consensi, contro il 32% delle politiche di Marzo 2018. Di contro, la Lega è passata dal 17% al 34%, diventando primo partito in molte regioni italiane. Un’inversione di tendenza incredibile. In pratica, in poco più di un anno, i voti del M5S si sono dimezzati.

Almeno per il momento, nel nostro governo non cambia nulla, come più volte ribadito anche dallo stesso Salvini, ma è ovvio che le dinamiche interne, da Lunedì scorso, sono completamente mutate (ribaltate).

LEGGI ANCHE:  Medici italiani inventano un doppio ventilatore polmonare per poter salvare più pazienti

Cosa farà Di Maio?

Da poco Luigi Di Maio ha ringraziato su Facebook tutti gli iscritti che hanno votato e, in particolare, coloro che hanno deciso di confermarne la leadership, ma cosa farà adesso? Molti sono convinti che il giovane ministro abbia gestito male i rapporti di alleanza con Salvini ed anche qualche questione strettamente politica ed ora sono in tanti a chiedersi se, come e quanto cambierà il suo atteggiamento a riguardo.

Secondo Beppe Grillo, Luigi Di Maio “deve continuare la battaglia che stava combattendo prima”, ma come? Lo scenario è cambiato e di questo si dovrà tener conto. Sul tavolo e nel contratto di governo ci sono numerosi punti programmatici che attendono di essere svolti: staremo a vedere.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...