Ecco come mantenere sotto controllo gli ormoni che ti fanno aumentare di peso

La tendenza del peso corporeo è strettamente legata ad alcune sostanze chimiche rilasciate dal nostro corpo: gli ormoni. Sono infatti questi a regolare una serie di processi che portano all’aumento o alla perdita di peso.

eating-1495368_640

È ovvio che ad influire sulla forma fisica ci sono diversi fattori, tra cui l’esercizio fisico, il corredo genetico, i cibi che consumiamo e così via. Tra questi un ruolo fondamentale è ricoperto proprio dagli ormoni, responsabili tra le altre cose anche del metabolismo. Vediamo quali sono.

Insulina

Quando mangiamo, il nostro corpo assorbe gli zuccheri contenuti nel cibo e di conseguenza aumenta il livello di glucosio, il quale sarà “consegnato” alle cellule dall’insulina, l’ormone prodotto dal pancreas. L’insulina, in altre parole, ci dà energia, tuttavia ha anche il compito di raccogliere e conservare i grassi, o meglio di convertire gli zuccheri che consumiamo in eccesso in grassi. Se il livello di insulina è troppo alto, il nostro organismo accumulerà grassi in eccesso.

Cortisolo

Il cortisolo è l’ormone dello stress, rilasciato dalle ghiandole surrenali per evitare che il glucosio penetri nel sangue. Lo stato di stress e nervosismo indica al corpo un fabbisogno più alto del dovuto di energia, dunque in questi sentiremo più fame del solito. Inoltre questo ormone rallenta il metabolismo proprio per limitare il consumo di energia: in questo modo lo smaltimento di grassi e zuccheri sarà lento per consentirne l’accumulo nel nostro corpo.

Leptina

La leptina è l’ormone della sazietà e viene prodotta dalle cellule adipose. In pratica è la leptina a decidere cosa fare del grasso che ingeriamo: accumulare o bruciare? La secrezione di questo ormone dipende da vari fattori, il più influente dei quali è la mancanza di sonno. Se dormiamo poco, il livello di leptina sarà basso e dunque non saremo in grado di bruciare energia (quest’ultima sarà invece accumulata sotto forma di grasso).

Ormoni tiroidei

Gli ormoni tiroidei (T3 e T4) vengono prodotti dalla ghiandola tiroidea e accelerano la combustione dei grassi. Sono tra i principali responsabili del metabolismo. Se il livello di questi ormoni è basso, il grasso tenderà ad accumularsi.

I consigli per controllare i livelli ormonali

LEGGI ANCHE:  Costume da sirena per Carnevale. Occorrente: Bottiglie di plastica e tulle colorato.

Prima di tutto bisogna bisogna alimentarsi con una determinata frequenza: la medicina consiglia di consumare pasti dai tre alle cinque volte al giorno.

Le diete rigide producono una condizione di stress, dunque – sulla base delle informazioni riportate in precedenza – influiscono in modo negativo sul nostro corpo, il quale inizierà ad accumulare grassi in vista di periodi difficili. Ciò vuol dire che, mangiando molto poco, il calo di peso sarà limitato.

Il modo più efficace di perdere peso è costituito da una riduzione progressiva delle calorie (ad esempio, se solitamente assumiamo 1600 calorie al giorno, inizieremo con una dieta da 1400).

I cibi che stimolano la produzione di insulina sono quelli ad alto indice glicemico. Riduciamo quindi il consumo di carboidrati specie i prodotti raffinati e privilegiamo invece proteine e fibre.

L’attività fisica è molto importante per il controllo dei livelli ormonali. Il tempo ottimale per un allenamento è di un’ora, tuttavia anche solo 20 minuti al giorno, tutti i giorni potrebbe bastare. Durante l’attività fisica si consiglia di consumare una bevanda che fornisce proteine e carboidrati (o solo carboidrati): ciò contribuirà a mantenere il livello di cortisolo sotto controllo.

Per chi fosse interessato ad una dieta su misura o delle dritte giuste per quanto riguarda l’alimentazione potete consultare la pagina facebook indicata in basso per chiedere maggiori informazioni: https://www.facebook.com/BenessereeSalute.originale/

La biologa nutrizionista è specializzata nell’elaborazione di diete per:

– Perdita di peso e per correggere le abitudini sbagliate,
– Aumento massa muscolare,
– Dieta per soggetti ipertesi, celiaci e diabetici
– Vegani e vegetariani

Inoltre, troverete anche dei trucchetti per non rinunciare a niente come ad esempio gli ingredienti giusti per preparare pizze, focacce, crostini e dolci gustosi e allo stesso tempo che non facciano ingrassare.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...