Marmellata di cipolle: la ricetta ottima per antipasti e formaggi!

marmellata di cipolle la ricetta AdobeStock 369426523

Siamo alla ricerca di un’idea per esaltare i sapori dei nostri cibi? Se le solite salsa ci hanno stancato, proviamo la confettura di cipolle. Potrebbe sembrare un azzardo ma il suo sapore ci conquisterà, esalterà tutti quei piatti che ormai hanno sempre lo stesso gusto e non ci soddisfano più. Il tutto ad un costo bassissimo e con pochissimo lavoro.

marmellata di cipolle la ricetta AdobeStock 369426523

Marmellata di cipolle: la ricetta preparata che non ti aspetti!

Ingredienti

  • 1 kg di cipolle rosse di Tropea,
  • 10 ml di cognac,
  • 180 grammi di zucchero bianco semolato,
  • 200 grammi di zucchero di canna.

Preparazione

Puliamo e tritiamo finemente le cipolle. Mettiamole in un contenitore e aggiungiamo i due tipo di zucchero e il cognac, amalgamiamo bene il tutto. Copriamo con la pellicola trasparente e lasciamo riposare per almeno cinque ore, mescolando di tanto in tanto.

Quando sarà trascorso il tempo, mettiamo il composto in una pentola e portiamo sul fuoco. Mescoliamo continuamente, con un cucchiaio di legno e, a mano a mano che si forma , eliminiamo la schiuma. Quando avrà raggiunto una consistenza densa, togliamo dal fuoco e versiamola ancora bollente dentro a dei vasetti di vetro precedentemente sterilizzati. Chiudiamoli bene e capovolgiamoli, lasciamoli in questa posizione fino a che non si raffreddano.

Conservazione della marmellata di cipolle

Quando i vasetti si saranno raffreddati, dobbiamo conservare la confettura di cipolle in un luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce del sole al massimo per due mesi. Una volta aperta teniamola in frigo e consumiamola entro 3-4 giorni. Questa confettura ha un sapore molto intenso, di conseguenza, ne servirà davvero poca per aromatizzare i nostri piatti, per evitare che vada a male una volta aperta conserviamola in vasi piccoli.

LEGGI ANCHE:  Marmellata furbissima di cipolle: la ricetta che mancava!

Come personalizzare il gusto

Onestamente la confettura di cipolle ha già molto carattere così com’è, però possiamo apportare delle piccole modifiche:

  • Per un sapore ancora più agrodolce, usiamo al posto del cognac dell’aceto di vino.
  • Volendo dare alla confettura un retrogusto aromatico, aggiungiamo una foglia di alloro in cottura, poi eliminiamola quando la confettura sarà cotta.
  • Chi ama i sapori piccanti, può aggiungere un quantitativo a piacere di peperoncino, in polvere o in scaglie, subito prima di invasare le confettura.

Come abbinare la marmellata di cipolle

Questa confettura si adatta a tutti i piatti dal sapore deciso. A partire dagli arrosti, fino ai formaggi molli o stagionati. Serviamone un cucchiaio sopra ad ogni piatto, oppure versiamola direttamente sulla portata, oltre che buona sarà anche splendidamente decorata.

Un’alternativa può essere quella di usarla sul pane. Spalmiamone un velo e soprapponiamo una fetta di bresaola, un cubetto di gorgonzola o qualunque ingrediente di nostro gradimento.

I nostri aperitivi saranno gettonatissimi!

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...