Matusalemme non abita qui: vivremo al massimo 150 anni?

matusalemme non abita qui un look how we have changed that time 329181 14773

Matusalemme non abita qui: vivremo al massimo 150 anni?

Matusalemme non abita qui. Secondo uno studio pubblicato di recente su Nature Communications, ci sarebbe un limite alla durata della vita umana e questo coinciderebbe coi 150 anni di età.

matusalemme non abita qui un look how we have changed that time 329181 14773

Varcata quella soglia veneranda, il corpo umano non sarebbe più in grado di auto-ripararsi, dicono gli scienziati autori della ricerca.

Lo studio è stato condotto su dati riguardanti circa 500mila persone e per le sue conclusioni si è avvalso di modelli matematici.

Gli studi di questo genere si basano sull’esame di una grande mole di dati sia del passato che presenti. In questo caso, in particolare, sono stati analizzati vasti corpus di dati medici provenienti da Stati Uniti, Regno Unito e Russia.

Questi dati riguardavano in particolare esami del sangue ai quali i soggetti coinvolti nello studio sono stati sottoposti nel corso di svariati mesi.

Matusalemme non abita qui: due numeri chiave

I ricercatori hanno considerato due numeri ricavabili da questi test: da un lato il rapporto tra due differenti tipi di globuli bianchi del sangue (coinvolti nella risposta alle malattie) e dall’altro la misura della variabilità nelle dimensioni dei globuli rossi.

Ciò che caratterizza questi due numeri è che essi crescono con il crescere dell’età e quindi possono essere visti come biomarcatori dell’invecchiamento.

Usando come si diceva dei modelli matematici, da questi esami del sangue i ricercatori sono arrivati a determinare quel che chiamano “indicatore dello stato dinamico dell’organismo”, ovvero sono stati in grado di stabilire in maniera oggettiva l’età biologica dei soggetti coinvolti nella ricerca.

Detto in altri termini, questo indicatore ci dice quanto tempo è necessario per il recupero dopo una malattia o un incidente. Il problema – questa la conclusione di questa indagine – è che, passata una certa età, il tempo di recupero diventa così grande da annullare in pratica ogni capacità di resilienza dell’organismo.

LEGGI ANCHE:  Santo del Giorno 25 Ottobre: Santi Crisante e Daria

Estrapolando matematicamente dai dati ricavati dagli esami del sangue, i ricercatori hanno concluso che questo limite oltre il quale si annulla la capacità di recupero starebbe tra i 120 e i 150 anni di età.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...