Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Meglio non buttare l’acqua di cottura della pasta: scopri perché

perchè non buttare l'acqua della pasta
Pubblicità

Meglio non buttare l’acqua di cottura della pasta: scopri perché.

La pasta è la regina della gastronomia italiana, lo sappiamo bene. Non solo è buona, ma se mangiata con criterio e moderazione fa anche bene alla salute.

Pubblicità

Da oggi, poi, avrete un motivo in più per mangiarla: l’acqua di cottura. Che non va gettata subito nel lavandino: qui di seguito vi spieghiamo perché.

Meglio non buttare l’acqua di cottura della pasta: scopri perché

In realtà il motivo per cui non si dovrebbe mai buttare l’acqua di cottura della pasta è abbastanza semplice.

Quando la vostra acqua salata arriva a bollore, che fate? Se la risposta è: “Scolo la pasta nel lavandino”, sappiate che state commettendo un grosso errore.

I motivi sono questi, fondamentalmente:

Uno. L’acqua di cottura della pasta è piuttosto ricca di amido, che poi è l’ingrediente fondamentale capace di dare cremosità al condimento della tua pasta.

Pubblicità

Due. Con l’acqua della pasta puoi lavare i piatti. L’amido di cui sopra aiuta a eliminare con più efficacia i residui di grasso dalle padelle.

Tre. L’acqua della pasta è anche ottima per ammollare i legumi e ridurre così di molto il loro tempo di cottura.

Quattro. L’acqua della pasta è pure un “ingrediente” eccellente per realizzare una pasta di sale dalla giusta consistenza. In questi tempi strani di “arresti domiciliari” per tutti causa virus, può essere un passatempo molto utile e distrarre i bambini e tenerli impegnati in un’attività istruttiva e divertente.

Cinque. L’acqua di cottura della pasta, infine, può trovare un uso in senso lato “sanitario”, nel senso che può servire da ottimo pediluvio emolliente. Il solito amido è infatti ideale per ritemprare i vostri piedi e renderli morbidi e lisci.

All’acqua si può anche aggiungere qualche goccia di olio essenziale di lavanda o eucalipto per un effetto ancora più rilassante.


Potrebbe interessarti anche...